La Bmr vince la bella con Forlimpopoli. Ora può esultare: è promossa in Serie B

La squadra di coach Baroni sfrutta al meglio il fattore campo e centra l’impresa. Gara combattuta, Alberione sugli scudi

9 giugno 2024
La Bmr vince la bella con Forlimpopoli. Ora può esultare: è promossa in Serie B

La Bmr vince la bella con Forlimpopoli. Ora può esultare: è promossa in Serie B

BMR BASKET 2000

66

FORLIMPOPOLI

55

BMR BASKET 2000 REGGIO EMILIA: Soncini ne, Alberione 22, Dias 6, Caroli 12, Paparella 8, Pedrazzi 5, Defant 8, Martelli ne, Ilari ne, Amadio, Lusetti 5, Maramotti ne. All. Baroni.

BASKERS FORLIMPOPOLI: Dellachiesa ne, Benedetti 4, Brighi A. 8, Ruscelli, Rossi 6, Grassi, Brighi L. 18, Lazzari ne, Bracci 10, Dell’Omo 2, Farabegoli 7, Palazzi ne. All. Tumidei.

Arbitri: Romanello di Ferrara e Boudrika di Ravenna.

Parziali: 14-13, 26-29, 48-41.

La Bmr Basket 2000 esulta. La squadra bianco-blu regola alla "bella" i mai domi Baskers Forlimpopoli e, sfruttando al meglio il fattore campo, vince per il secondo anno di fila la Serie C: rispetto allo scorso anno sono cambiati praticamente tutti i protagonisti, ma non la voglia di vincere. Dopo aver acciuffato solo all’ultimo la poule playoff e rischiato l’eliminazione in semifinale con Zola Predosa (vittoria anche in questo caso alla terza sfida dopo aver perso la prima), gli uomini di Baroni hanno dimostrato carattere e qualità, oltre ad un Alberione immarcabile.

La cronaca. La tensione, in una gara che vale una stagione, è alle stelle. E a subirne è lo spettacolo: le squadre segnano col contagocce, anche su tiri ben costruiti, e il punteggio resta basso. Tra i romagnoli è Lorenzo Brighi a prender per mano i compagni in avvio, mentre dall’altra parte è il solito Alberione a essere il riferimento. Dopo il 26-29 di metà gara, i Baskers toccano il +5 col solito Lorenzo Brighi, prima del break che porta i locali avanti: Paparella firma dall’arco il 40-39, poi è Defant a insaccare dall’angolo il +4 interno. La Bmr è in fiducia e Caroli chiude il terzo periodo con un’altra conclusione pesante, quella del 48-41 con cui le squadre entrano nell’ultimo quarto. Ancora una volta, come in gara-1, i Baskers non mollano la presa e si riportano a -2 con 5 punti di fila di Bracci, ma vengono ricacciati indietro da due conclusioni dei soliti Paparella e Defant. Quando Alberione mette a segno il 57-48 (11ª tripla di serata dei suoi), il traguardo inizia a materializzarsi, anche perché alla fine mancano solo 2’ e alla sirena la festa cittadina può scattare, con la promozione in B in cassaforte. Il canestro decisivo è di Paparella, perfetto trait d’union tra la Bmr 2022/23 e quella di quest’anno, due squadre diverse nei protagonisti ma ugualmente vincenti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su