L’Imolese punta sulla linea verde. Dopo Dall’Osso, Ale e Mattiolo c’è la conferma del portiere Adorni

Calcio serie D Il team di mister D’Amore sta cercando pure qualche colpo di mercato per la prossima stagione. I ragazzi dell’under 16 di Bertozzi sono stati sconfitti nella finale del campionato regionale dal Piacenza per 1-0.

di GIOVANNI POGGI -
12 giugno 2024
Dopo Dall’Osso, Ale e Mattiolo c’è la conferma del portiere Adorni

Dopo Dall’Osso, Ale e Mattiolo c’è la conferma del portiere Adorni

L’Imolese 24/25 comincia a prendere forma. Dopo Dall’Osso, Ale e Mattiolo, il club ha ufficializzato la conferma anche del portiere Federico Adorni. L’estremo difensore classe 2000, cresciuto nelle giovanili di Parma e Roma, e firmato all’alba dell’annata 22/23 in Serie C, proseguirà così la sua avventura in rossoblù, fresco di uno score di 18 gettoni complessivi tra campionato e Coppa Italia, giocandosi a più riprese il posto da titolare tra i pali con il giovane lituano Laukzemis.

Fiducia in lui e in Mattiolo, da parte della società, con quest’ultimo che ha terminato la stagione con 6 gol in 36 partite totali e pronto ad avventurarsi alla terza esperienza a Imola, dove fu già di passaggio in Serie C (20/21), assaggiando il campo in tre spezzoni di gara e riuscendo anche a segnare una rete, al Galli, contro la Vis Pesaro.

Poi la tripla esperienza in D, con tre maglie diverse in tre anni – Pianese, Gladiator e Aglianese –, senza però mai riuscire a lasciare realmente il segno, ciò che invece in parte ha fatto a Imola, soprattutto nella seconda metà di campionato, tant’è che numeri alla mano è risultato lui, assieme a Raffini (quest’ultimo arrivato a stagione in corso), il bomber, o meglio, l’attaccante più prolifico presente in rosa (cinque centri per entrambi).

Porta, difesa e attacco, dunque, i reparti fino qui toccati dopo i primi accenni di mercato da parte della dirigenza rossoblù, che continua a lavorare su possibili rinnovi e operazioni di mercato con l’obbiettivo di garantire a mister Gianni D’Amore un roster competitivo e ambizioso, che possa regalare soddisfazioni dopo il non certo soddisfacente dodicesimo posto raggiunto nello scorso campionato di serie D.

Nel mentre, i giovani rossoblù continuano a giocare e ad essere protagonisti, tra tornei e fasi finali di categoria.

Menzione speciale per i ragazzi dell’Under 16 di Nicola Bertozzi, che sabato pomeriggio a Misano Adriatico sono stati sconfitti nella finale del campionato regionale dal Piacenza, passato 1-0 all’85’ ad un gol di Herzuah dopo un match molto equilibrato.

Nonostante il ko nell’ultimo atto, resta un cammino da ricordare per Ferretti e compagni, così come quello della Juniores di Casadio, anch’essa sconfitta un mese fa nella finale playoff di categoria contro il Ravenna.

Risultati che vanno sommati al buon piazzamento nell’ultimo torneo di Viareggio e che si spera possano aprire un ciclo importante e vincente per il settore giovanile dell’Imolese.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su