Coppa del mondo di scherma: fiorettisti d’oro, spadisti d’argento e sciabolatori di bronzo

La squadra del ct Cerioni vince a Istanbul con Garozzo, Foconi, Macchi e Bianchi, quella di Chiadò si arrende solo alla Francia in finale con Cimini, Di Veroli, Santarelli e Vismara. Ad Algeri terzo posto Berrè, Curatoli, Samele e Gallo

di DORIANO RABOTTI -
12 novembre 2023
La squadra del fioretto maschile con il ct Stefano Cerioni

La squadra del fioretto maschile con il ct Stefano Cerioni

Arrivano medaglie in Coppa del Mondo e punti importanti per la qualificazione ai Giochi di Parigi, nella domenica del villaggio della scherma azzurra.

Vittoria molto importante per l’Italia maschile del fioretto, nella prima tappa di Istanbul. Senza il campione del mondo Tommaso Marini, il quartetto con Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Filippo Macchi e Guillaume Bianchi guidato dal ct Stefano Cerioni ha dominato ottenendo punti importanti in vista della qualificazione per le Olimpiadi. Battute nell’ordine l’Ucraina con un netto 45-20 negli ottavi, nei quarti Hong Kong per 45-38, poi in semifinale gli Stati Uniti 45-39 e in finale il Giappone per 45-41.

Nella spada a squadra maschile arriva un argento per gli azzurri del ct Dario Chiadò, in Svizzera con i maestri Enrico Di Ciolo e Paolo Zanobini. La squadra composta da Gabriele Cimini, Davide Di Veroli, Andrea Santarelli e Federico Vismara ha battuto Macao per 45-12, poi l’Ucraina 45-27 , quindi l'Egitto per 36-32. In semifinale contro l'Ungheria gli azzurri si sono imposti per 45-37, ma in finale contro la Francia è arrivata la sconfitta per 41-37. Finisce con l’argento e punti importanti verso le Olimpiadi.

In serata è arrivata anche la medaglia di bronzo della squadra maschile di sciabola ad Algeri, dove il gruppo del ct Nicola Zanotti composto da Enrico Berrè, Luca Curatoli, Luigi Samele e Michele Gallo ha conquistato il terzo gradino del podio.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su