Olimpia Milano: il secondo atto è biancorosso, ma che fatica!

L'Armani piega Sassari 80-75 in gara 2 di semifinale, ma l'ostacolo si rivela durissimo. Decisivo Gigi Datome con 19 punti e 4/8 da 3 punti.

di SANDRO PUGLIESE
29 maggio 2023
L'Olimpia Milano batte Sassari 80-75

L'Olimpia Milano batte Sassari 80-75

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-BANCO DI SARDEGNA SASSARI 80-75 13-19; 39-38; 60-56 MILANO: Tonut, Melli 4, Ricci, Shields 14, Hines 6, Pangos 2, Baron 13, Napier 14, Baldasso ne, Alviti ne, Datome 19, Voigtmann 8. All. Messina

SASSARI: Jones 7, Dowe 12, Kruslin 3, Bendzius 21, Diop 10, Robinson 6, Devecchi, Treier 4, Chessa ne, Stephens 10, Gentile 2, Raspino. All. Bucchi

Note: tiri da 2: MI 16/24, SS 20/31; tiri da 3: MI 10/30, SS 7/30; tiri liberi: MI 18/27, SS 14/18; rimbalzi: MI 36 (Melli 8), SS 31 (Dowe 9); assist: MI 15 (Shields 5), SS 17 (Dowe 6)

Milano, 29 maggio 2023 –   Suda le proverbiali sette camicie l'Olimpia Milano per avere ragione di Sassari anche nel secondo atto della semifinale dei playoff. I biancorossi vincono 80-75 e fanno il punto del 2-0. L'aveva detto coach Ettore Messina che sarebbe stata ben più complessa la seconda partita per i biancorossi contro Sassari.

Il primo tempo davanti ai quasi 11000 spettatori del Forum (tra cui anche l'asso del volley Paola Egonu) è durissimo, i sardi vanno anche ripetutamente avanti, ma Milano si dimostra solida riprendendo le briglie di una partita complessa. Un sardo contro i sardi, è la super prestazione di Gigi Datome a fare la differenza nel match con 2/2 da 2 e 4/8 da 3, ma anche Shavon Shields è una sicurezza con una prestazione a tutto tondo con 5/7 da 2, 5 assist e 4 rimbalzi. "E' stata una vittoria molto importante - dichiara coach Messina - ci siamo innervositi perchè abbiamo iniziato sbagliando tanti tiri aperti e pensavamo forse che dovessimo vincerla subito. Loro sono una squadra ancor migliore dell'anno passato e lo hanno dimostrato. Noi abbiamo trovato i canestri di un grandissimo Gigi Datome che ci hanno aiutato molto e nel primo tempo ci hanno fatto passare la paura. Adesso a Sassari non sarà facile, dovremo avere pazienza e sapere che troveremo di fronte una difesa molto fisica. Sarà la chiave". La Dinamo si presenta al Forum con ben altro piglio con Bendzius e Dowe protagonisti del 5-12 inziale. Milano non trova il ritmo, ma rimane in linea di galleggiamento (13-19 al 10'). Ci pensa Datome, con 8 punti filati a tenere a contatto l'EA7 nel momento più difficile (23-27). Poi i biancorossi impattano con Napier (29-29) e scavalcano con una bomba di Baron (32-31), chiudendo con un'altra tripla di Voigtmann per il 39-38 del 20'. Shields e Napier confezionano il 44-40 alla ripartenza, ma Sassari non molla, anzi, sorpassa con Robinson (47-48). Milano riprende quota con Shields e Datome allungando 58-52, Sassari risponde (60-56), ma ogni volta che lo fa c'è sempre Datome prima con la bomba del 63-56, poi con quella del 68-61. Shields firma il +10 (71-61 al 35'), ma Milano si spegne e la Dinamo arriva ad un passo con Dowe (76-74). Il finale è da brividi, Sassari prende il rimbalzo, ma perde palla, poi Napier sbaglia due liberi, ma l'EA7 conquista il rimbalzo e successivamente proprio Napier con un 2/2 ai liberi a -14" (78-74). Adesso la serie si sposta in Sardegna dove le squadre torneranno in campo giovedì 1° giugno per la Gara 3 al PalaSerradimigni.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su