Tegola Pistoia Stop per Varnado. C’è preoccupazione in casa Estra

Lesione a un piede per l’mvp di A2: difficilmente ci sarà a Varese. Da valutare anche Ogbeide e Moore

22 settembre 2023
Tegola Pistoia Stop per Varnado. C’è preoccupazione in casa Estra

Tegola Pistoia Stop per Varnado. C’è preoccupazione in casa Estra

"Estra Pistoia comunica che l’ala Jordon Varnado, in seguito a test effettuati nelle ultime ore, ha riportato una lesione ad un muscolo sotto la pianta del piede. Per questo motivo dovrà rimanere a riposo assoluto per qualche settimana e sarà poi rivalutato dallo staff medico per poter tornare ad allenarsi con la squadra". Questa proprio non ci voleva. Una notizia che a poco più di dieci giorni dall’inizio del campionato nessuno avrebbe voluto sentire. Primo fra tutti coach Nicola Brienza che, ne siamo certi, in cuor suo sperava che la sfortuna avesse abbandonato la squadra dopo un’estate passata a dover curare gli infortuni più che pensare al basket giocato. Dall’inizio della preparazione Brienza non ha mai potuto lavorare con la squadra al completo: prima si è fermato Moore per un problema ad un dito della mano, poi Varnado per il problema al piede e infine Ogbeide per un risentimento alla spalla. Allenarsi e dover dare fisionomia ad una squadra senza poter contare su tre giocatori del quintetto è difficile, per usare un eufemismo. L’Estra Pistoia farà il suo esordio in campionato il 4 ottobre a Varese e viste le premesse è piuttosto scontato dire che i biancorossi non si presenteranno al meglio.

Innanzitutto ci sarà da vedere se Varnado sarà della partita, cosa che al momento appare improbabile, stando alle parole della società. E anche nel caso dovesse scendere in campo, come tutti sperano, ovviamente non potrà essere al massimo della condizione dopo una preparazione svolta a singhiozzo e, con questo stop, almeno dieci giorni di inattività. A questo ci vanno aggiunti Moore e soprattutto Ogbeide che, pur con mille sforzi e tanta buona volontà, non saranno in condizioni ottimali dal momento che pure loro non hanno svolto una preparazione secondo programma. I fari, in particolare, sono puntati sul pivot ex Rimini, chiamato a dare risposte confortanti dal punto di vista della tenuta.

Insomma, Brienza e il suo staff in questi dieci giorni che ci separano dall’inizio del campionato si trovano nella condizione di dover fare di necessità virtù. O, per meglio dire, nella situazione di dover lavorare per preparare la partita di Varese facendo massima attenzione a infortuni e carichi di lavoro. E la preason? Cancellata l’amichevole con Cremona di questa settimana, anche la sfida inizialmente calendarizzata per giovedì prossimo con Reggio Emilia è sparita dai radar. Aspettando aggiornamenti ufficiali, allo stato attuale delle cose la squadra tornerà in campo direttamente per il debutto in serie A.

Maurizio Innocenti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su