La richiesta di coach Banchi a Scafati (Salerno): "Bravi, ma serve più cinismo"

Luca Banchi, coach della Segafredo Virtus, è soddisfatto delle 3 vittorie consecutive ottenute in Supercoppa e campionato. La squadra ha dimostrato personalità e determinazione, ma c'è ancora da lavorare. Polonara è ancora in fase di inserimento.

2 ottobre 2023

SCAFATI (Salerno)

Tra Supercoppa e campionato Luca Banchi ha totalizzato 3 vittorie in altrettante partite. Il coach non può che essere soddisfatto di questo andamento, lavorando con la squadra da due settimane.

"Non è mai scontato iniziare un campionato con una vittoria – spiega –. Per noi è stato un battesimo importante anche se è stata una partita sulle montagne russe. Dopo un bell’inizio – i primi minuti sono stati molto promettenti – sono cominciate le difficoltà. Merito di Scafati che ha cambiato registro provocando molte palle perse che hanno un po’ compromesso la qualità della nostra pallacanestro e la consistenza della difesa".

Il merito della Segafredo è stato restare unita davanti a un avversario che saliva di livello.

"Abbiamo giocatori esperti, che conoscono bene il campionato. Squadre come Scafati hanno talento, personalità e orgoglio per provare a cambiare l’andamento della gara. Non siamo stati sempre precisi e dobbiamo essere più cinici, ma abbiamo un vissuto ancora piccolo. Il mio è solo di tre partite con loro e molti sono arrivati direttamente dal mondiale. Quindi ci portiamo a casa la vittoria con molto piacere, sapendo c’è da lavorare. Alla fine mi sono congratulato con la squadra perché i giocatori hanno dimostrato di avere personalità e determinazione".

L’ultimo pensiero è per Polonara che sembra ancora non perfettamente inserito nei meccanismi della sua nuova squadra.

"Stiamo parlando di un giocatore esperto che penso che non avrà particolari difficoltà in questo gruppo. Sta bene fisicamente e ci ha dato qualcosa di importante come energia e a rimbalzo, dove in generale abbiamo sofferto concedendo troppe seconde possibilità. In questo Achille ci può dare un contributo sostanzioso ma è appena agli inizi con questi compagni e bisogna avere pazienza. Con lui abbiamo quattro spaziature diverse".

Massimo Selleri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su