Ancona, in Sardegna con il giusto entusiasmo. Spagnoli scalda i motori: servono i suoi gol

Il bomber è pronto a riprendersi il posto al centro dell’attacco. Contro le grandi squadre il team di Colavitto si è spesso esaltato

11 novembre 2023
Ancona, in Sardegna con il giusto entusiasmo. Spagnoli scalda i motori: servono i suoi gol

Ancona, in Sardegna con il giusto entusiasmo. Spagnoli scalda i motori: servono i suoi gol

di Gianmarco Minossi

Prosegue la marcia di avvicinamento dell’Ancona alla sfida di domani in Sardegna contro la Torres (fischio d’inizio alle 14). Nella giornata di ieri, al Paolinelli, i dorici hanno svolto lavori di attivazione individuale, forza esplosiva e lavoro tecnico tattico. Lorenzo Peli ha invece faticato con il differenziato, stamattina la rifinitura sarà allo Stadio Del Conero a porte chiuse. Si respira molto entusiasmo e non potrebbe essere altrimenti, visti gli ultimi risultati, ma anche di grande concentrazione. Colavitto non è infatti il tipo che si lascia andare ai facili entusiasmi e non lo sono nemmeno i suoi giocatori da quando è tornato ad Ancona. Superati gli ostici esami Arezzo e Perugia, i dorici sono ora attesi nella tana della capolista Torres, per dare seguito alle ultime convincenti prestazioni. Sulla carta la sfida potrebbe presentarsi quasi proibitiva, ma la metamorfosi di cui è stata oggetto la squadra biancorossa dal ritorno in panchina del tecnico di Pozzuoli, induce ragionevolmente a pensare che quest’Ancona possa tentare l’impresa anche contro la prima della classe. Del resto, i segnali sono molto incoraggianti: non sono soltanto arrivati sette punti in tre partite, ma sono stati soprattutto ritrovati un gioco, un’armonia di squadra e un’unità d’intenti che erano tremendamente venuti meno in questa prima parte di stagione. Vero che il difficile viene adesso, ma è altrettanto vero che Colavitto si è spesso esaltato contro le grandi squadre e anche stavolta vorrà confermarsi. C’è grande curiosità attorno ad Alberto Spagnoli: l’attaccante sembra aver ormai recuperato del tutto dal risentimento al polpaccio che lo ha costretto a saltare in extremis la gara col Perugia ed è pronto a riprendersi il suo posto al centro dell’attacco. Vero che le alternative davanti non mancano, ma i sostituti (Kristoffersen su tutti) non hanno finora dato le dovute garanzie.

Intanto Medical Point, del Gruppo Laboratorio Del Piano di Ancona, è diventato il Medical Sponsor per la stagione in corso. Il poliambulatorio con sedi in via Trieste 21 e in via Conca 41, offre servizi di diagnostica, specialistica medicachirurgica e di riabilitazione di primo livello supportando i professionisti con l’utilizzo di tecnologie e apparecchiature diagnostiche d’avanguardia. "La collaborazione – dichiarano il responsabile sanitario Eugenio Ruggeri e il responsabile amministrazione e sviluppo Pierluigi Ruggeri – nasce con l’obiettivo di mettere a disposizione dei calciatori e dello staff sanitario, sia della prima squadra che del settore giovanile, l’innovazione e l’avanguardia del settore medico-sportivo, in ambito diagnostico (di laboratorio e per immagini) e riabilitativo. Grazie all’accordo annunciato oggi (ieri, ndr), vogliamo iniziare un percorso condiviso verso il futuro, che punti a valorizzare, oltre alla cura, anche la prevenzione degli infortuni, attraverso il ricorso all’analisi dei dati. Il nostro impegno come Medical Partner dell’US Ancona conferma il grande attaccamento del Gruppo Laboratorio Del Piano alla città".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su