Ancona, in Sardegna per vincere. Paolucci squalificato, gioca Nador

Dopo il Perugia, altro esame di maturità contro la capolista: scalpita Spagnoli e Cioffi cerca il primo gol

12 novembre 2023
Ancona, in Sardegna per vincere. Paolucci squalificato, gioca Nador

Ancona, in Sardegna per vincere. Paolucci squalificato, gioca Nador

di Giuseppe Poli

Secondo esame di maturità per l’Ancona di Colavitto che, dopo il successo contro il Perugia di domenica scorsa al Del Conero, oggi scende in campo al Vanni Sanna alle 14 contro la capolista Torres. Non è un gran momento, per gli isolani che dopo aver pareggiato in casa con la Spal hanno perso a Chiavari contro l’Entella, primo stop in campionato cui ha fatto seguito in settimana la sconfitta in Coppa contro la Juventus Next Gen. La formazione di mister Greco che deve fare a meno del capitano Scotto per squalifica e degli infortunati Zecca e Pelamatti, è comunque prima in classifica vantando la miglior difesa del campionato, quella con cui si misureranno gli avanti biancorossi nel caldissimo stadio di Sassari. L’Ancona è priva di Paolucci, anche lui fermato dal giudice sportivo, e di Peli, non è al meglio della condizione, ma in compenso recupera Spagnoli che non è sceso in campo contro il Perugia e, soprattutto, può contare su una squadra che in settimana ha lavorato sull’onda dell’entusiasmo. D’altra parte i sette punti conquistati dall’Ancona nelle ultime tre partite, costituiscono un indubbio cambio di marcia da parte dei dorici. Il rendimento di una squadra su appena tre partite è un dato abbastanza relativo, ma resta il fatto che l’Ancona finora non aveva mai infilato una miniserie del genere, da qualunque punto di partenza si osservi il cammino dei dorici finora. E le ultime tre partite sono quelle targate Colavitto-bis: il ritorno del tecnico di Pozzuoli è coinciso con un cambio di marcia e l’Ancona vuole proseguire così, allungando la striscia positiva anche in casa della capolista.

L’avversario, pur non attraversando un gran momento, è pur sempre quello che finora ha battuto Carrarese e Pescara a domicilio e che vanta un gruppo solido e consolidato, in cui la parte del leone finora l’hanno fatta giocatori come il portiere Zaccagno, i difensori Antonelli e Dametto, in centrocampista Zecca e gli attaccanti Scotto e Fischnaller, con il supporto dell’under Ruocco. Zecca e Scotto, come detto, non ci saranno, ma la Torres rappresenta comunque un ostacolo di notevole rilievo, contro cui l’Ancona, per tornare con un risultato positivo dalla trasferta in Sardegna, dovrà disputare una partita praticamente perfetta. Colavitto davanti a Perucchini dovrebbe schierare una difesa a quattro con Clemente, Cella, Pellizzari e Martina, a centrocampo Saco e Nador mezzali con Gatto subito davanti alla difesa, un 4-3-3 che potrebbe modificarsi in 3-4-3 a partita in corso, quasi a specchio con la Torres, alzando Martina sulla linea mediana, con Energe e Cioffi a sostenere il rientrante Spagnoli che, pur avendo disputato solo tre allenamenti insieme alla squadra, dovrebbe riprendere il suo posto di titolare. Attesi una cinquantina di tifosi anconetani.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su