Camaioni e Barbuti due ’signori’ eurogol

Gol realizzati da Massimo Barbuti nel 1986 e da Silvio Camaioni nel 1966 ricordano la storia dell'Ascoli Calcio: una foto di quel tiro strepitoso sarà installata in via delle Zeppelle.

18 novembre 2023
Camaioni e Barbuti due ’signori’ eurogol

Camaioni e Barbuti due ’signori’ eurogol

Il gol realizzato contro il Frosinone dall’ex bianconero Federico Di Marco, oggi all’Inter, ha riportato alla memoria due eurogol simili realizzati nella storia dell’Ascoli Calcio. Il primo, è datato Il 14 settembre 1986. Lo realizzò Massimo Barbuti nel giorno dell’esordio di Silvio Berlusconi come nuovo Presidente del Milan. In uno stadio Meazza stracolmo di tifosi con oltre 60.000 presenze, Barbuti fu lanciato sulla fascia dal nazionale irlandese Liam Brady. Ill difensore e capitano rossonero, Franco Baresi invece di accompagnarlo verso il fondo, fece una finta col corpo convinto che l’attaccante bianconero avrebbe stoppato il pallone e invece Barbuti lo calciè con forza in porta e partì una traiettoria strepitosa che beffò il portiere Giovanni Galli. Un gol che è entrato nella storia del Picchio come uno dei più belli e importanti visto che l’Ascoli con quella rete espugnò San Siro. Venti anni prima un altro gol simile, lo aveva realizzato il terzino bianconero Silvio Camaioni, ascolano doc, che ancora oggi lo ricorda con estrema chiarezza. Occorre quindi tornare indietro di 57 anni, alla prima giornata di campionato di serie C Girone C 1966-67. Al Del Duca, l’Ascoli, ospito il Lecce davanti a oltre 5.000 spettatori. I salentini, così come il Milan di Berlusconi qualche anno dopo, era una squadra costruita per vincere e per conquistare la vittoria del campionato. I giallorossi dopo 16 minuti passarono subito in vantaggio con Trevisan. "Alla mezz’ora – racconta Silvio Camaioni – ci fu un calcio d’angolo. Mi arrivò il pallone e calciai al volo incrociando il tiro verso l’angolo opposto. Non ero certo un goleador, ma calciai forte e preciso, da una quarantina di metri e la palla si infilò in rete. Il classico eurogol. L’indimenticato Mister Carlo Mazzone, mio compagno della difesa mi si avvicinò e mi urlò: ‘‘Ahò, torna dietro a difendere, perché possiamo vincerla’’. E così fu perché con altri due gol, di Capelli e Magnan, vincemmo 3-1". Era un Ascoli memorabile con questa formazione: Sclocchini, Camaioni, Guzzo, Mazzone, Bigoni, De Mecenas, Bacci, Beccaccioli, Meneghetti, Capelli, Magnan. All. Leo Zavatti. Quel gol di Silvio Camaioni nessuno dei presenti potrà dimenticarlo ed è per questo che la foto di quel tiro strepitoso farà parte dei pannelli rievocativi che verranno installati in via delle Zeppelle.

Valerio Rosa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su