Poca cattiveria e agonismo, la classifica torna complicata

5 novembre 2023
Poca cattiveria e agonismo, la classifica torna complicata

Poca cattiveria e agonismo, la classifica torna complicata

La sconfitta di Bari riaccende un pericoloso campanello d’allarme. La poca cattiveria mostrata soprattutto nel corso della ripresa ha rovinato un match dal quale l’Ascoli poteva uscire indenne senza dover fare troppi salti mortali. D’altronde in campo i padroni di casa non sono mai sembrati così nettamente superiori. Gli uomini di Viali potevano e dovevano fare molto di più per rialzarsi. In tutto questo ci si è messa anche un po’ di sfortuna con l’infortunio muscolare di Bellusci che ha costretto il Picchio a giocare quasi tutta la ripresa con Adjapong adattato al centro. E i risultati si sono visti purtroppo. Il terzino poteva chiudere prima su Sibilli, ma non è stato l’unico subentrato a non rispondere bene. Male anche Milanese, il cui ingresso ha visto spezzata la catena di sviluppo della manovra. Ora la classifica torna a preoccupare.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su