È diventato lo scozzese con più reti in serie A: "Tutti i giorni lavoro duro per arrivare a segnare dei gol e non voglio smettere». Ferguson non si accontenta: "Voglio di più»

4 novembre 2023
Ferguson non si accontenta: "Voglio di più"

Ferguson non si accontenta: "Voglio di più"

Ancora lui, sempre lui. Anzi loro: Lewis Ferguson e Joshua Zirkzee. L’olandese scherza Romagnoli e serve il compagno, che prende d’infilata Rovella e Patric, presentandosi a tu per tu con Provedel, mandando in orbita il Dall’Ara e al quinto posto il Bologna. "Giocatore di alto livello", ama ripetere Thiago Motta e come dargli torto. Soprattutto è sempre più decisivo. Altro gol determinante per lo scozzese: e sono tre, dopo quelli alla Juventus e al Frosinone, che hanno contribuito a portare 7 dei 18 punti dei rossoblù. Tre in undici giornate, dopo i 7 dell’intera scorsa stagione. I numeri sono impressionanti, ma Lewis non si accontenta: "Voglio di più. Non sono un tipo che si accontenta, voglio sempre di più e lavoro sodo per riuscirci". Vuole di più anche il Bologna, che supera l’esame di maturità Lazio, con l’undicesimo risultato utile consecutivo e respira aria d’Europa: "Non ci pensiamo", smorza i toni lo scozzese. "Dobbiamo solo pensare a recuperare le energie e a prepararci per la Fiorentina". Non si parla d’Europa, a Casteldebole, ma si lavora sodo per coltivare un sogno che oggi è realtà. Si pensa anche a migliorare. E Ferguson, dopo una vittoria entusiasmante che significa quinto posto, preferisce guardare nelle pieghe della partita, piuttosto che celebrare il successo: "Non eravamo contenti dopo il primo tempo e non lo era il mister, perché non avevamo giocato bene". Lo scozzese ha suonato la carica: "Nella ripresa abbiamo iniziato benissimo, però".

Con il gol, frutto di un’azione rapida e bellissima, che conferma la vocazione della squadra a segnare gol da vedere e rivedere, con Ferguson che prende d’infilata Rovella (e Patric), come già aveva fatto un anno fa a Monza, quando il centrocampista vestiva la maglia dei brianzoli. Ferguson ne condivide la soddisfazione con Zirkzee: "Mi piace giocare con Zirkzee perché lui è un giocatore con qualità, ha tutto per fare bene. Abbiamo giocato molte partite con lui e mi piace". Con Zirkzee gira tutto il Bologna. Con Ferguson e Zirkzee sogna tutta Bologna: "I tifosi? Giocare qui, con questo stadio così pieno è difficile per tutti gli avversari ed è fantastico ed esaltante per noi. Ma all’Europa non ci pensiamo". Pensa al prossimo gol, Ferguson. Magari da segnare a Firenze contro la Fiorentina, in un’altro scontro diretto per quell’Europa che resta parola tabù, ma che sta diventando sogno concreto: "Sono lo scozzese che ha segnato di più in serie A? Sono contento, ma voglio sempre di più. Tutti i giorni lavoro duro per arrivare a segnare dei gol e non voglio smettere".

Ferguson e il Bologna non vogliono certo fermarsi proprio adesso, sul più bello.

Matteo Alvisi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su