Calcio. L’arbitro tifernate Matteo Dini promosso dalla Can D alla Can C

Intanto l’avvocato . Marco Brusco. si dimette dal Comitato. Regionale Umbria.

5 luglio 2024
L’arbitro tifernate Matteo Dini  promosso dalla Can D alla Can C

L’arbitro tifernate Matteo Dini promosso dalla Can D alla Can C

Gran bella soddisfazione per Matteo Dini. Il 28enne arbitro della sezione di Città di Castello è infatti l’unico fischietto umbro promosso dalla Can D alla Can C al termine della stagione 2024-2025. Un ulteriore tassello nella carriera di Matteo che, dopo 4 stagioni in serie D, approda fra i professionisti. L’auspicio è che sia solo la prima tappa di un percorso che possa portarlo ai vertici del mondo arbitrale, con tutta l’Umbria a fare il tifo per lui. Intanto il Comitato Regionale Umbria – come si legge nella nota diffusa dal Cru - con grande rammarico, prende atto delle dimissioni dell’avvocato Marco Brusco, Giudice Sportivo Regionale, manifestando il proprio riconoscimento e profondo ringraziamento per l’encomiabile lavoro svolto negli anni, attraverso cui è stato possibile garantire il regolare svolgimento dei Campionati. L’avvocato Brusco si è sempre distinto per le proprie competenze e per la propria lungimiranza, grazie alla quale è stato possibile anche innovare normative che poi sono state attuate a livello nazionale. "È stato un cammino fantastico, iniziato nel lontano 1995, - precisa lo stesso Brusco - che mi ha arricchito tantissimo dal punto di vista professionale ed umano e di cui ringrazio il presidente Luigi Repace e i suoi predecessori, Federico Centrone, Lamberto Burini nonché, ovviamente, tutti i presidenti federali che si sono avvicendati nel tempo. Al fine di non pregiudicare il regolare andamento dei campionati, ho atteso il termine degli stessi per formalizzare le mie dimissioni".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su