DALLA SPAGNA. "Il Real non vuole perdere Ancelotti, obiettivo rinnovo»

Il Real Madrid sta considerando la possibilità di rinnovare il contratto di Carlo Ancelotti, mentre la Seleção brasiliana cerca un allenatore per risollevare la propria crisi. Il rapporto di profonda stima tra Ancelotti e il presidente Perez potrebbe portare a un rinnovo biennale.

19 novembre 2023

Il contratto di Carlo Ancelotti con il Real Madrid scadrà la prossima estate, ma considerato il rapporto di profonda stima tra il presidente dei blancos, Florentino Perez, e il tecnico di Reggiolo tutto può accadere. Secondo quanto riportato da “Relevo”, infatti, le merengues starebbero cominciando a considerare la possibilità di un rinnovo di contratto per il 64enne allenatore. Il direttivo del Real Madrid avrebbe in mente di formulare una proposta di rinnovo che potrebbe anche essere biennale – resta da vedere se sarà un anno fisso con opzione per il secondo o direttamente di due anni – per provare a ‘evitare’ che

Ancelotti ceda alla tentazione di guidare il Brasile.

Una selezione, quella verdeoro, che sta vivendo una profonda crisi. Il Mondiale non viene vinto dall’ormai lontano 2002, e ora la Selecao – che deve fare i conti anche con la lunga assenza di Neymar – non è per niente certa di giocare i prossimi nel 2026. E’ infatti quinta nel girone sudamericano dopo la sconfitta contro la Colombia, arrivata dopo quella con l’Uruguay e il pareggio con il Venezuela.

La squadra di Diniz, ct ad interim per il dopo Tite, non decolla e anche se il girone prevede altre tredici partite, c’è preoccupazione. Ancelotti sarebbe certamente la figura ideale per risollevare la nazionale più celebrata al mondo, ma c’è anche chi, come Romario o il presidente Lula, non lo vorrebbe in panchina.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su