Empoli, Baldanzi in dubbio. Andreazzoli indica la via: "Dobbiamo crescere in termini di continuità»

Il fantasista non è al top, ma non è escluso che possa partire dall’inizio

6 novembre 2023
Andreazzoli indica la via: "Dobbiamo crescere in termini di continuità"

Andreazzoli indica la via: "Dobbiamo crescere in termini di continuità"

di Simone Cioni

Continuità è la parola chiave in casa Empoli per la sfida odierna alle 18.30 allo Stirpe di Frosinone. Quella continuità che ancora manca agli azzurri, ma su cui mister Andreazzoli sta lavorando settimana dopo settimana, concentrandosi soprattutto sull’aspetto mentale. "In questo momento ci manca la continuità sia di squadra che individuale – spiega il tecnico di Massa – perché molti dei nostri sono giovani e hanno bisogno di viaggiare e veleggiare sull’entusiasmo, mentre non sempre hai la possibilità di stare sul risultato, e non è un caso se quando siamo andati sotto non siamo mai riusciti a recuperare, mentre invece quando le cose si sono messe bene la squadra ha tenuto botta, mantenuto la porta inviolata e portato a casa il risultato. Del resto sono proprio le situazioni negative che ti impongono la crescita se c’è partecipazione, come io vedo nel nostro gruppo".

"Anche in settimana abbiamo cercato di trovare gli spunti buoni della sfida con l’Atalanta – prosegue – e sono stati molti anche se saltuari, poi abbiamo analizzato quali sono i motivi per cui in certi momenti non siamo presenti, lavorandoci sopra. Anche con l’Atalanta ci sono state diverse situazioni che, nonostante il momento di difficoltà, la squadra è riuscita a creare e ciò da l’idea di quello che avremmo potuto fare se fossimo stati coerenti e continui per tutta la durata della gara". Il Frosinone è sicuramente la più grande sorpresa di questa prima parte di stagione, sebbene reduce in campionato dalla clamorosa rimonta subita a Cagliari.

"Chi valuta quello che è successo in campo ha visto una partita che hanno portato sul 3-0 con ampio merito – sottolinea Andreazzoli –. Poi dopo il calcio è bello perché lascia la porta aperta a situazioni che sono anche impensabili, ma che succedono così raramente che rimane la certezza di quello che hai fatto e quello che hanno fatto loro è stato un gran bel lavoro per più di un ora, di cui hanno avuto conferma anche nella gara di Coppa Italia . L’idea del suo allenatore è molto propositiva, poi che gli interpreti siano giovani o meno giovani quello che conta sono le qualità e il Frosinone ne ha tanta, in particolar modo sui ruoli avanzati e nei ricambi".

Per quanto riguarda la formazione azzurra ci saranno almeno due cambi rispetto alla gara con l’Atalanta, quelli forzati di Walukiewicz (distorsione alla caviglia) e Maleh (squalificato). Al posto del difensore polacco scontato l’impiego di Ismajli, mentre per sostituire la mezzala marocchina possibile ballottaggio tra Fazzini e Bastoni. C’è curiosità anche sul possibile utilizzo dall’inizio o meno di Baldanzi. "Con l’Atalanta mi sono sbagliato (sorride) perché per la prima volta non ho fatto cambi rispetto alla partita precedente – conclude Andreazzoli – mentre per questa sfida valuteremo alcune scelte fin da ultimo. Baldanzi negli ultimi due allenamenti ha lavorato completamente con la squadra però la priorità resta la salute del ragazzo, non vogliamo forzare ne tempi ne condizione fisica". L’allenatore azzurro fa infine sentire la propria vicinanza a tutti coloro che sono stati colpiti dal maltempo degli ultimi giorni. "Mi dispiace molto e faccio loro gli auguri più sinceri perché devono esser terribili i momenti che stanno passando".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su