L’Empoli deve risolvere il problema del gol. Destro, dai guai fisici alla voglia di riscatto

L’attaccante rientra in gruppo ma il suo contributo in fase offensiva resta un rebus. E anche le alternative stanno facendo fatica

11 novembre 2023
L’Empoli deve risolvere il problema del gol. Destro, dai guai fisici alla voglia di riscatto

L’Empoli deve risolvere il problema del gol. Destro, dai guai fisici alla voglia di riscatto

Il rischio di risultare ripetitivi è altamente probabile ma analizzando meglio i vari aspetti intorno al momento negativo dell’Empoli, è chiaro che il primo dato che risalta subito all’occhio sia quello legato ai soli quattro gol realizzati. Quale sia la soluzione? Difficile a dirlo, anche Andreazzoli ha provato a parlarne alla vigilia di Frosinone cercando di dare delle risposte. "Tutte le volte siamo a dire che siamo stati produttivi, ma non realizzativi. Forse meriterebbe aumentare le dimensioni della porta", ha detto con ironia il tecnico di Massa prima di andare incontro all’ottava sconfitta in campionato.

Non è un caso che la percentuale della capacità realizzativa di queste prime undici giornate di Serie A segni soltanto il 3%. Valore che andrà indubbiamente cercato di rialzare a partire dalla prossima gara di campionato, in programma questa domenica alle ore 12.30 in casa del Napoli. Certo, gli avversari non aiutano, stiamo parlando di una squadra con il secondo miglior attacco della Serie A con all’attivo ventiquattro reti realizzate. Sul fronte offensivo gli azzurri non avranno a disposizione una grande scelta, più che a livello di organico in qualità di ‘goleador’.

L’apporto più prezioso lo sta dando Francesco Caputo, attaccante trentaseienne che a livello realizzativo, complice anche il momento negativo della sua compagine, non sta sicuramente vivendo una delle sue migliori stagioni: nove partite giocate e solamente due gol messi a segno. Se a livello numerico è sicuramente una situazione da incrementare, bisogna dare però atto al grande lavoro che sta facendo per l’intera squadra mettendo sempre a disposizione la sua esperienza e fisicità al servizio dei compagni.

L’interrogativo più complesso all’interno dell’organigramma offensivo è però quello che riguarda Mattia Destro. L’attaccante classe ’91 è arrivato durante le ultime settimane del mercato estivo ma per il momento non sembra aver trovato ancora la condizione giusta, totalizzando solamente 133’ in cinque presenze. In settimana ha recuperato da un risentimento muscolare che lo ho tenuto fuori contro Atalanta e Frosinone e per la sfida di Napoli sarà dunque a disposizione. La sensazione, comunque, è quella che l’Empoli nel mercato di gennaio debba correre ai ripari, con l’intento di regalare ad Andreazzoli e alla sua squadra un giocatore che possa portare con maggior continuità dei pericoli in fase d’attacco e con l’obbiettivo di incrementare il bottino realizzativo in un reparto che sta visibilmente faticando.

Niccolò Pistolesi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su