"Ci pensa Donnarumma». Pagliuca, speranze azzurre "Gigio è il migliore di tutti»

Gianluca Pagliuca analizza la sconfitta dell'Italia contro la Spagna, lodando Donnarumma come miglior portiere dell'Europeo. Guarda fiducioso alla sfida con la Croazia e sottolinea la variabilità delle competizioni.

di MASSIMO VITALI -
24 giugno 2024
Pagliuca, speranze azzurre  "Gigio è il migliore di tutti"

Pagliuca, speranze azzurre "Gigio è il migliore di tutti"

"La Spagna ci ha sovrastato in tutto, strameritando di vincere: ma era solo una partita. Adesso con la Croazia siamo noi che possiamo e dobbiamo vincere. Intanto dietro siamo in ottime mani: Donnarumma è il miglior portiere dell’Europeo". Gianluca Pagliuca, con tre Mondiali alle spalle, sa come può girare il vento, tra i pali e non solo, nelle grandi competizioni azzurre.

Pagliuca, con la Spagna male male.

"Loro sono fortissimi e in campo si sono dimostrati superiori a noi dall’inizio alla fine. Superiori in tutto, a cominciare dai duelli individuali. Ma se quasi tutti i nostri calciatori, con l’eccezione di Donnarumma, sono stati irriconoscibili è la prova che si è trattato solo di una giornata storta, purtroppo contro un avversario quasi ingiocabile".

In questi casi il flop non è colpa anche del manico?

"Se mi chiedete se sia giusto fare processi a Spalletti rispondo di no: è l’ultima cosa da fare. Oggi la Spagna ci è nettamente superiore: e sottolineo oggi".

Vuol dire che in una manifestazione come un Europeo gli equilibri possono cambiare?

"Sì, lo dice la nostra storia: mai dare l’Italia per morta, tante volte siamo caduti e ci siamo rialzati. Magari tra due settimane Italia-Spagna è tutta un’altra partita, dall’esito diverso. Per questo dico: testa alla Croazia".

Che, per la cronaca, non abbiamo mai battuto.

"Un buon motivo perché ci sia una prima volta".

In realtà per andare agli ottavi basterebbe un pareggio.

"Fare questi calcoli potrebbe rappresentare un’insidia. Si deve giocare per vincere, perché la Croazia, con tutto il rispetto per i suoi senatori, non è la Spagna".

Da portiere a portiere: Euro 2024 ci ha riconsegnato il miglior Donnarumma.

"Personalmente non ho mai smesso di credere nelle enormi qualità di Gigio. Sono sempre stato dalla sua parte, anche quando certa critica al Milan lo dipingeva come un bidone, il tutto per giustificare la scelta di Maignan. Maignan, per quanto bravo, non vale Donnarumma". E Donnarumma quanto vale?

"E’ il miglior portiere dell’Europeo e per fortuna ce l’abbiamo noi. Speriamo che continui a parare così e che si sblocchi anche l’attacco. Aggiungo una cosa sulla difesa: per me Calafiori e Bastoni con la Spagna si sono ampiamente salvati".

Chi lo vince questo Europeo?

"Spagna, Francia, Germania e Inghilterra restano le mie quattro favorite. Ma se devo indicare una quinta squadra scelgo l’Italia".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su