Fermana, con il Pineto ecco un’altra sconfitta. Il crollo nella ripresa, i canarini restano ultimi

La squadra di Protti resiste un tempo e si vede negare un rigore. Nel finale espulso Eleuteri. A Pescara non è arrivata la reazione aspettata

7 novembre 2023
Fermana, con il Pineto ecco un’altra sconfitta. Il crollo nella ripresa, i canarini restano ultimi

Fermana, con il Pineto ecco un’altra sconfitta. Il crollo nella ripresa, i canarini restano ultimi

PINETO

2

FERMANA

0

PINETO (3-5-2): Tonti; De Santis, Evangelisti, Villa; Borsoi (dal 12’ st Della Quercia), Baggi (dall’11’ st Foglia), Amadio, Germinario (dal 35’ st Lombardi), Volpicelli (dal 35’ st Ingrosso); Gambale (dal 20’ st Njambe), Chakir. A disposizione: Mercorelli, Grilli, Di Filippo, Marafini, Ruggiero, Macario, Teraschi. Allenatore: Daniele Amaolo.

FERMANA (4-3-3): Furlanetto; Eleuteri, Spedalieri, Gasbarro, Calderoni; Scorza (dal 18’ st Pinzi), Giandonato, Misuraca; Tilli, Montini (dal 22’ st Paponi), Curatolo (dal 22’ st Semprini). A disposizione: Borghetto, Mancini, Pistolesi, Fort, Padella, Santi, Fontana, Vessella, Biral, Grassi. Allenatore: Stefano Protti.

Arbitro: Giuseppe Maria Manzo di Torre Annunziata.

Reti: 14’ st Volpicelli, 40’ st Chakir.

Note: ammoniti De Santis, Volpicelli, Amadio e Borsoi per il Pineto, Spedalieri per la Fermana; espulso Eleuteri per la Fermana; 0-6 corner, 2-1 fuorigioco; 1’ pt 5’ st.

di Filippo Rocchi

La Fermana torna a perdere. Il Pineto vince 2-0 grazie ai gol di Emilio Volpicelli e Mohammed Amine Chakir. Mister Stefano Protti lascia fuori Emanuele Padella, un mix tra una scelta tecnica e il rischio per la diffida in vista della prossima partita contro il Sestri Levante, fondamentale per la lotta salvezza (i liguri hanno strappato un pareggio in rimonta a Recanati, 2-2, ndr). Le due squadre nei primi venti minuti della partita, si studiano. La prima a farsi vedere è la Fermana: combinazione tra Tilli e Montini sulla sinistra, palla messa in mezzo per Curatolo che riesce a tirare ma il tiro viene intercettato. Gialloblù che recriminano un tocco di mano in area. Reagisce il Pineto che riparte e ha la grande occasione del primo tempo: contropiede guidato da Chakir, che allarga tutto per Volpicelli. L’ex Viterbese ci prova a giro ma viene murato. Sulla ribattuta c’è Chakir che tira quasi a botta sicura dal limite dell’area ma Gasbarro salva e la mette in angolo. Al 32’ c’è una palla lunga dalla difesa per Christian Scorza, appoggio geniale per Dennis Curatolo che tutto solo davanti al portiere viene atterrato, rigore che sembrava netto ma per l’arbitro non c’è niente. Pochi minuti dopo, lo schema è lo stesso: lancio lungo questa volta direttamente per Curatolo che da posizione favorevole riesce a tirare al volo ma non riesce ad angolarla. Nel finale del primo tempo viene fuori il Pineto con Borsoi che si ritrova il pallone dentro l’area a tu per tu con il portiere ma Furlanetto riesce a respingere il tiro centrale.

Nel secondo tempo, dal nulla, Volpicelli si inventa il gol del vantaggio. Dalla lunga distanza la piazza all’angolino basso sinistro firmando l’ennesima perla contro la Fermana: quinto gol in carriera contro i gialloblù. Prova a reagire la Fermana con Riccardo Pinzi che dalla distanza cerca il gol. Si butta tutta in avanti la Fermana senza però creare una grande occasione. La squadra di Protti si sbilancia e il Pineto mette la parola fine sulla partita. Il secondo gol preso dalla Fermana ha dell’imbarazzante. Chakir calcia, si immola Andrea Gasbarro. Il pallone rimane lì con Spedalieri che ha il tempo di intervenire, ma resta a guardare. Dunque calcia ancora Chakir, smorza ancora Gasbarro ma la palla va a due passi dalla linea e ancora l’ex Pro Patria la mette dentro di testa. Nel finale anche l’espulsione di Eleuteri per doppia ammonizione. Risultato forse non troppo veritiero, ma gli alibi sono veramente pochi. E la classifica piange.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su