Bonaventura in regia. Beltran stop, c’è Nzola. Coreografia in Fiesole

Le ultime indicazioni sulla formazione: in mediana Arthur accanto a Duncan. I tifosi tornano allo stadio e ripropongono lo spettacolo saltato contro la Juve.

12 novembre 2023
Beltran stop, c’è Nzola. Coreografia in Fiesole

Beltran stop, c’è Nzola. Coreografia in Fiesole

Toccherà ancora una volta a M’bala Nzola sostenere sulle proprie spalle tutto il peso dell’attacco della Fiorentina. Quello che infatti era un sospetto iniziato a circolare nelle ultime ore - ovvero l’improbabile recupero di Beltran per il derby dell’Appennino - si è tramutato in realtà poco dopo l’ora di pranzo, quando il club viola ha diramato i convocati all’interno dei quali non figurava il nome dell’ex River, che a causa del trauma contusivo all’emicostato sinistro riportato durante la sfida con la Juventus sarà peraltro costretto a saltare le sfide di qualificazione mondiale dell’Argentina contro Uruguay e Brasile in programma durante la sosta. Tutte le fiches di Italiano saranno puntate sull’ex Spezia che dopo il rigore della paura che sia è conquistato e ha realizzato giovedì a Leskovac contro il Cukaricki è pronto a tornare di nuovo dal 1’ con l’obiettivo di trovare la sua seconda rete in campionato e interrompere un digiuno che per lui in Serie A dura ormai dal 2 ottobre contro il Cagliari. Per il resto dell’undici di partenza anti-Bologna si annunciano essere almeno cinque i cambi in partenza rispetto alla squadra che in settimana ha portato a termine il blitz in Serbia.

Davanti a Terracciano, in difesa si dovrebbero rivedere dall’inizio Parisi e Biraghi sulle fasce con Martinez Quarta e Ranieri al centro mentre in mediana - nonostante la chiamata a sorpresa di Mandragora, che sembrava ko dopo i problemi al ginocchio di giovedì - si dovrebbe rivedere il tandem formato da Arthur e Duncan. In attacco infine, detto di Nzola, certa la presenza dal 1’ di Gonzalez e Bonaventura mentre sulla sinistra Brekalo sembra in vantaggio su Kouame, Sottil e Ikoné. La sfida di oggi pomeriggio sarà importante anche perché vedrà il ritorno allo stadio anche della tifoseria organizzata dopo lo sciopero solidale messo in atto contro la Juventus: la curva Fiesole è esaurita da giorni anche perché nell’immediato pre-gara verrà finalmente realizzata la maxi coreografia che doveva essere esposta nel super match co bianconeri e che celebrerà i 50 anni del movimento Ultras viola.

Andrea Giannattasio

Continua a leggere tutte le notizie di sport su