Le altre trattative in corso. Tessmann il nome nuovo. Vranckx, ora si può fare. Vera e Pobega in standby

Piace l’americano protagonista nel Venezia. Brescianini pista più fredda

19 giugno 2024
Tessmann il nome nuovo. Vranckx, ora si può fare. Vera e Pobega in standby

Tessmann il nome nuovo. Vranckx, ora si può fare. Vera e Pobega in standby

Centravanti a parte, le grandi manovre della Fiorentina sono concentrate sul centrocampo. In attesa della fumata bianca per il rinnovo di Bonaventura, Daniele Pradè e Roberto Goretti stanno giocando la loro partita su diversi tavoli. Tanti i calciatori sondati, sui quali sono state prese informazioni. L’ultimo in ordine di tempo è Tanner Tessmann, tuttofare americano del Venezia, classe 2001. Protagonista della cavalcata che ha portato i lagunari in Serie A. Non costa uno sproposito (6-7 milioni). Semmai ci sarà da battere la concorrenza dell’Atalanta. Tessmnan sembrava a un passo dall’Inter, ma la trattativa si è raffreddata nelle ultime ore.

L’altro nome da tenere in considerazione è quello di Aster Vranckx, ricorrente nel mercato della Fiorentina. Pradè ha ri-chiesto informazioni. Costo sempre il solito, 12 milioni di euro. Tanti per un calciatore reduce da una stagione così così, da comprimario nel Wolfsburg. Di certo c’è che la Fiorentina ha bisogno di un ‘cagnaccio’ in mezzo al campo, elemento che nel mercato estivo ideale di Pradè dovrebbe essere Amrabat. Dovesse rimanere solo una speranza, Vranckx potrebbe essere una buona alternativa. Le altre idee al momento sono tali. Un paio di settimane fa il club viola ha chiesto informazioni anche per Brescianini. Trattativa in questo momento freddina, perché sono ritenuti troppi i 12 milioni chiesti dal Frosinone. Servirà attendere per entrare nella fase calda delle trattative, con altri nomi che continueranno a circolare.

Tommaso Pobega è un altro accostato alla Fiorentina anche se per caratteristiche non sembra l’ideale nel centrocampo di Palladino. Incursore da 4-3-3, si può adattare anche in ruoli diversi ma dovrebbe rappresentare la classica occasione. E poi ancora Fausto Vera, altro ri-entrato nei radar della Fiorentina dopo il mercato dello scorso anno. L’argentino classe 2000 del Corinthians è rimasto fuori nell’ultima partita di campionato per precauzione. Tutti vogliono spingerlo in Europa e guai a correre rischi di natura fisica. Al momento per la Fiorentina rappresenta soltanto un’idea.

Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su