Fiorentina-Juventus vale un tesoro: Nico e Chiesa, sulle fasce si vola

I viola vogliono (e devono) ricominciare a correre e cancellare i due ko di fila contro Empoli e Lazio. Bianconeri per vivere l’obiettivo scudetto. Tutto esaurito al Franchi. Il pensiero e il cuore agli alluvionati

di RICCARDO GALLI -
5 novembre 2023
Nico Gonzalez e Federico Chiesa

Nico Gonzalez e Federico Chiesa

Firenze, 5 novembre 2023 – Ballano punti pesanti come macigni in questo Fiorentina-Juventus. I viola hanno l’obbligo di ripartire (dopo i due ko con Empoli e Lazio) e ritornare la squadra accattivante, spregiudicata e sognatrice (dell’Europa che conta) che aveva fatto capolino qualche settimana fa. La Juve, da parte sua, bruttina, è vero, ma assolutamente cinica e ambiziosa, punta a rimanere lassù, agganciata e protagonista nella caccia allo scudetto.

Punti pesanti, insomma, quelli che Fiorentina e Juventus vorranno strapparsi a vicenda in un match che da sempre vale qualcosa in più degli altri. Italiano e Allegri così fra pretattica, rispetto dell’avversario e concetti del genere, alla fine cercheranno di ottenere il massimo accendendo così i riflettori su duelli destinati a lasciare il segno sul match.

Beltran più Nico Gonzalez è la coppia argentina su cui la Fiorentina farà girare tutto. Salsa sudamericana per scavalcare la difesa bianconera mettendo in campo qualità e classe. Beltran vuole riprovare il gusto del gol dopo la doppietta in Conference e i lampi positivi nella prima parte della sfida con la Lazio. Nico vuole fare la differenza, prendersi la Fiorentina sulle spalle e trascinarla in una notte che vale lo sgambetto alla ’nemica’ Juve e può riportare la squadra di Italiano sui binari di una classifica pregiata.

Beltran più Gonzalez , insomma, mentre dall’altra parte, Firenze ritroverà una parte del suo recente passato. Un passato che l’ha delusa, l’ha fatta arrabbiare e che – obiettivamente – rappresenta in una serata del genere, il pericolo maggiore.

Allegri chiederà a Federico Chiesa di far girare al massimo il suo motore sulla fascia. Di spingere, di cercare il gol, di andare a far male alla Fiorentina in quel modo che solo un giocatore come Chiesa sa fare. Cosa che a Firenze conoscono a memoria. Chiesa e poi... poi ecco il dubbio Vlahovic. Il serbo che volle e voleva fortemente la Juve e nel gennaio di non molto tempo fa, si tolse la maglia viola per indossare quella bianconera. Allegri, la carta Dusan ce l’ha. E’ tentato di utilizzarla. Subito o a partita in corso. Vedremo.

Fiorentina-Juventus di questa sera è anche e soprattutto spettacolo sugli spalti. L’alluvione di giovedì notte ha segnato la città, l’hinterland di Firenze, la gente, e ovviamente i tifosi. Ci sarà il tutto esaurito stasera al Franchi, ma ci sarà anche il ricordo, la commozione e la vicinanza a chi in queste ore è finito nel dramma. Tutto esaurito, insomma, anche sul piano delle emozioni, di quelle che ti toccano e si fanno sentire. Mentre Fiorentina e Juventus faranno di tutto per firmare un risultato che vale davvero mezza stagione. O qualcosa si più.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su