Ricordi, progetti e tanto pallone. Tutti in campo, la stagione è finita. Le emozioni della Curva Fiesole

Ieri la festa (fino a notte fonda) organizzata dai gruppi dei tifosi viola. Appuntamento sotto la Maratona. Presenti anche i ’gemellati’ del Verona e del Catanzaro. E dal prossimo campionato il trasferimento in Ferrovia.

9 giugno 2024
Tutti in campo, la stagione è finita. Le emozioni della Curva Fiesole

Tutti in campo, la stagione è finita. Le emozioni della Curva Fiesole

La colonna sonora scelta per pubblicizzare l’evento sui social lasciava pochi dubbi su quale fosse l’obiettivo della grande festa del tifo organizzato: "Basta un giorno così a cacciarmi via tutti gli sbattimenti che ogni giorno sembrano sempre di più" è stata infatti la frase cardine (estrapolata da un brano degli 883) che quest’anno ha animato la tradizione reunion della Curva Fiesole, che a una settimana dal termine del campionato della Fiorentina ha scelto di ritrovarsi allo stadio Franchi, sotto le gradinate della Maradona, per celebrare un’altra stagione all’insegna dell’amicizia, della fratellanza e della passione viola.

Dodici mesi faticosi (tra decine di trasferte organizzate, una finale con novemila tifosi al seguito persa sul più bello e la scomparsa di un amico della Curva come Joe Barone) ma pur sempre redditizi, visto anche anche nell’anno che è andato da poco in archivio non sono stati pochi i bei momenti vissuti dallo zoccolo duro del tifo, protagonista delle celebrazioni per i 50 anni dalla nascita degli Ultras Viola ’73 e autore di alcune tra le più belle coreografie degli ultimi decenni (memorabili quelle nelle sfide con Bologna e Milan).

A partire dalle 16 (e fino alle 2 di notte) tutti i gruppi della Fiesole hanno inscenato varie attività di intrattenimento alla presenza di famiglie e bambini, tra musica, partite di pallone sul terreno di gioco del Franchi e il tradizionale discorso di fine anno tenuto dai rappresentanti dei vari club. All’evento - al quale hanno presenziato anche alcuni esponenti delle tifoserie gemellate arrivati da Verona e Catanzaro - è stato ricordato come quello che si è da poco concluso sia stato anche l’ultimo campionato con la Curva Fiesole così come è sempre stata conosciuta, visto che dalla prossima stagione il tifo "migrerà" in Ferrovia mentre nel settore che resterà vuoto (e che già da giorni è oggetto di lavori di ristrutturazione) verrà costruita la nuova gradinata.

Andrea Giannattasio

Continua a leggere tutte le notizie di sport su