Viola Park, quanto cuore

Ieri il primo allenamento aperto ai tifosi: cori e bandiere .

2 novembre 2023
Viola Park, quanto cuore

Viola Park, quanto cuore

Giornata di festa al Viola Park. La squadra di Vincenzo Italiano si è allenata ieri davanti al proprio pubblico per raccogliere tutto il calore necessario in vista della partitissima contro la Juventus. Circa 1500 i tifosi che si sono recati al centro sportivo di Bagno a Ripoli, aperto per l’occasione con capienza ridotta. Sugli spalti dello stadio Curva Fiesole grande entusiasmo, con cori intonati contro la squadra bianconera, in particolare verso l’ex Dusan Vlahovic.

"Abbiamo perso due partite di..., ma domenica va dato tutto per far sì che le ultime sconfitte siano solo un incidente di percorso", questo il messaggio dei tifosi alla squadra. "Per noi la sfida con la Juve è come un derby... bisogna entrare con il cervello attaccato".

Quindi Commisso e Barone hanno guidato un tour alla scopeta del Viola Park dove hanno partecipato tutti i bambini presenti. I titolari della gara di due giorni fa contro la Lazio hanno svolto lavoro di scarico mentre il resto della formazione ha effettuato una serie di partitelle a ranghi misti su campo ridotto. Buone notizie per quanto riguarda Yerry Mina, che ha giocato tutta la partitella, alla quale non ha preso parte tra gli altri Fabiano Parisi. L’ex Empoli a inizio allenamento si è accomodato in panchina con una borsa del ghiaccio sul piede sinistro, ma le sue condizioni non dovrebbero essere preoccupanti per la gara di domenica sera. Tra i più incitati Mbala Nzola: nonostante qualche errore, il pubblico del Viola Park lo ha sostenuto fino al momento del gol, realizzato in spaccata e festeggiato dai tifosi come una rete ufficiale. A fine seduta tutta la squadra si è recata sotto la parte calda della tifoseria, che ha rivolto ai giocatori un messaggio in vista della sfida contro i bianconeri. Fiorentina-Juventus è già iniziata.

Andrea Guida

Continua a leggere tutte le notizie di sport su