Lazio: Sarri pianifica il prossimo tour de force senza nazionali e infortunati

Riprende il lavoro a Formello dopo i due giorni di riposo concessi dal tecnico

15 novembre 2023
Mattia Zaccagni

Mattia Zaccagni

Dopo due giorni di riposo concessi da Sarri per smaltire le fatiche da doppio impegno delle ultime settimane, oggi a Formello i ragazzi in biancoceleste sono tornati ad allenarsi. La Lazio oggi ha eseguito una sessione di allenamento pomeridiano a ranghi ridotti e si continuerà con questa routine fino alla metà della prossima settimana. Il tecnico toscano ha dovuto rinunciare a quattro giocatori convocati dalle rispettive Nazionali, ovvero Provedel e Lazzari (Italia), oltre a Hysaj (Albania) e Kamada (Giappone), e tre invece rimasti fermi ai box a causa di problemi fisici vari, cioè Zaccagni, Vecino e Marusic. Per l'esterno si auspica un rientro in tempi brevi, così da poterlo avere a disposizione, se non già per il ritorno della Serie A, per la sfida di Champions League contro il Celtic. Per Salerno le soluzioni in attacco vedono Felipe Anderson e Pedro favoriti su Isaksen per comporre le fasce dell'attacco biancoceleste. 

A questi si aggiunge Luis Alberto le cui condizioni sono appesantite da un affaticamento muscolare, accusato dopo la sfida con il Feyenoord, e che si punta a smaltire quanto prima, sfruttando anche la squalifica rimediata in campionato. Il giocatore infatti sicuramente salterà la sfida con la Salernitana per la sanzione disciplinare, ma si punta forte su di lui, proprio come per Zaccagni, per la sfida valevole per la quinta giornata di Champions League, quando il Celtic farà visita agli aquilotti nella sfida che, in caso di tre punti e risultato favorevole alla de Kuip di Rotterdam, potrebbe consegnare il passaggio del turno ai capitolini con una giornata d'anticipo.

Problemi più seri invece per Vecino. Il sudamericano ha accusato una lieve lesione muscolare al gluteo accaduta in quegli sfortunati dieci minuti di derby spesi in campo. Dopo aver rinunciato alla chiamata della propria Nazionale, il giocatore è rimasto a Formello per poter seguire terapie e riabilitazione con l'equipe medica del club. Il giocatore va considerato in dubbio per la sfida di Salerno, con lo staff biancoceleste che valuterà giorno per giorno le sue condizioni. Non si vogliono affrettare i tempi per evitare ricadute, ma l'esperto mediano uruguayano può diventare uno degli uomini in più di Sarri che quindi non vuole privarsene a lungo.

Tra i giocatori che punta ad avere un impatto massimo per scalare le gerarchie del tecnico in questi giorni è sicuramente il Taty Castellanos. Il ritorno di Immobile da titolare ha fatto fare un passo indietro all'argentino, che è rimasto comunque convincente nelle sue performance, nonostante la scarsa incisività fin qui in fase realizzativa. La delusione relativa alla mancata convocazione del Ct Scaloni, ex giocatore tra le altre proprio dei biancocelesti, farà da benzina per le convinzioni dell'ex Girona, pronto a mettere la pulce nell'orecchio a Sarri ad ogni occasione possibile.

Nel frattempo nel centro tecnico laziale, per rimpolpare la rosa, sono stati aggregati diversi giovani della Primavera (Renzetti, Ruggeri, Bedini, Gonzalez, Saná Fernandes e Di Tommaso). Proprio come nella giornata di oggi, anche domani la squadra effettuerà una seduta pomeridiana di allenamento, con partenza fissata per le ore 15. Più intenso invece il programma di venerdì con Sarri che ha messo in calendario una doppia seduta di allenamento alle 11 e alle 15 prima di concedere nuovamente due giorni liberi, sabato e domenica, ai propri giocatori non impegnati con le Nazionali.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su