Le pagelle. Serata da rivedere per Longobardi, . Lipari è un "fattore»

Gli uomini di mister Sottili non riescono a sbloccare il risultato contro l'Ascoli: Meli, Veltri, Ricci, Peretti, Longobardi, Senigagliesi, Ferretti, Prisco, Carpani, Lipari, Sbaffo e Melchiorri cercano di portare a casa il risultato, ma senza successo.

19 novembre 2023

MELI 6,5: reattivo nel primo tempo su un paio di iniziative dei dorici, incolpevole sul gol mentre sul rigore intuisce la traiettoria ma il tracciante di Spagnoli era angolato e potente.

VELTRI 6,5: partita ordinata e pulita su Mattioli che viene contenuto senza problemi. Un’azione dubbia su di lui in area nel primo tempo. Si fa vedere anche in avanti, ma senza creare particolari pericoli.

RICCI 6: una partita "particolare" per lui, fischiatissimo dal pubblico ma la situazione non scompone troppo il 34enne difensore toscano, d’altronde cresciuto a "pane" e serie C, comprese le caldissime piazze del Sud.

PERETTI 6: essere alle prese con Spagnoli è come un esame di maturità e, nel contesto di una partita complessa se la cava pur con qualche responsabilità sul vantaggio.

LONGOBARDI 5,5: gli sfugge Coli Saco nell’azione decisiva ad inizio ripresa ed ha trascorso un pomeriggio di sofferenza sul vivacissimo e sgusciante Energe. Insomma... meglio altre volte.

SENIGAGLIESI 6: dà l’impressione di non essere al cento per cento dopo una botta rimediata al quarto d’ora ed infatti, mancando i suoi proverbiali spunti, viene sostituito nell’intervallo (FERRETTI 6: non riesce ad incidere).

PRISCO 6: ancora qualche errore forse per troppa disinvoltura. In parità il duello con Gatto.

CARPANI 6: ci avrebbe tenuto tantissimo, lui ascolano doc, a mettere la sua impronta al Del Conero. Ne avrebbe la possibilità in un paio di circostanze ma non le sfrutta.

LIPARI 6,5: nel primo tempo è un "fattore" con i suoi dribbling anche se getta alle ortiche una ripartenza che poteva e doveva avere un esito diverso.

SBAFFO 6: ci prova il Capitano, in tutti i modi ed in tutte le salse senza però concretizzare.

MELCHIORRI 6: analogo discorso anche per lui: volontà al massimo, risultati non all’altezza delle aspettative.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su