L’Olympia Thyrus si rialza. Spoleto sempre più in crisi

Vittoria fondamentale per i padroni di casa che si impongono in rimonta e abbandonano l’ultimo posto. Gli ospiti scendono alla penultima posizione.

20 novembre 2023
L’Olympia Thyrus si rialza. Spoleto sempre più in crisi

L’Olympia Thyrus si rialza. Spoleto sempre più in crisi

OLYMPIA THYRUS

3

SPOLETO

1

OLYMPIA THYRUS: Quaranta, Kola, Siragusa, Mengoni, Giubilei, Federici, Angeli A. (3’st Poggi), Grassi, Sugoni N. (15’st Lucidi), Agostini (40’st Mencarino), Sugoni M. (30’st Filipponi). A disp: Pitaro, Scoperti, Nunzi, Mazzoni, Sugoni A.. All. Sugoni

SPOLETO: Cherubini, Colalelli (40’st Scocchetti), Greco, Crocchianti, Monesi, Giustini (40’st Marku), Francesconi, Bengala, Vukaj (17’st Solfaroli), Kola, Sabatini. A disp: Borghi, Raggi,Torino, Renato, Delfino, Marcucci.

All. Raggi

Arbitro: Gambin di Udine.

Marcatori: 5’st Crocchianti, 14’st Aostini, 28’st Sugoni M., 42’st Poggi.

NOTE: spettatori 150 circa.

Vittoria fondamentale per l’Olympia Thyrus che supera 3-1 lo Spoleto in rimonta abbandonando così l’ultimo posto. Scivola invece al penultimo posto uno Spoleto sempre più in crisi. La gara si sblocca nella ripresa. Un gran tiro di Crocchianti da 30 metri regala subito allo Spoleto il vantaggio. La festa degli ospiti dura poco, perchè al 14’ Agostini su punizione dal limite pareggia. Al 21’ un destro di Sabatini è deviato in angolo dalla difesa di casa.

L’Olympia spinge e al 25’ un colpo di testa dell’ex Ducato Lucidi, su punizione di Grassi, è controllato da Cherubini. Il vantaggio dei padroni di casa arriva la 28’, quando Nicolò Sugoni, servito al limite da Lucidi è bravo di sinistro ad infilare un rete. Non è finita perché al 41’ l’Olympia trova anche la rete del 3-1 con il neo entrato Poggi, che sulla sinistra supera Scocchetti, Cherubini salva sul primo palo, ma lo stesso Poggi recupera e ribadisce in rete. Al 44’ gli ospiti provano ad accorciare con Kola che dopo uno slalom tra gli avversari conlcude di sinistro, ma Quaranta salva. L’Olympia ha anche l’occasione per fare il 4-1 ma Filipponi la spreca. Al triplice fischio di Gambin di Udine la festa è tutta biancoverde.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su