Milan, fischi a San Siro: l'Udinese vince 1-0 e fa crollare il Diavolo a -6 dall'Inter

Decide il rigore di Pereyra: solo otto giocatori rossoneri sotto la Curva Sud a fine partita

di ILARIA CHECCHI
4 novembre 2023
I giocatori del Milan

I giocatori del Milan

Milano, 4 novembre 2023 – Dopo il pareggio incassato in rimonta dal Napoli, il Milan vuole tornare al successo davanti ai 71mila presenti a San Siro e per farlo deve battere l’Udinese di Cioffi. Alla fine sono i friulani a trovare la prima vittoria stagionale grazie al rigore realizzato da Pereyra: per i rossoneri pioggia di fischi.

In campo

Pioli, già privo di diversi elementi in rosa per i tanti infortuni avuti, è stato costretto a rinunciare anche a Theo Hernandez per i postumi di una contusione a una caviglia, e al suo posto gioca Lorenzino. Confermato il 4-4-2 con Jovic-Giroud come coppia d'attacco, Leao come di consueto sulla sinistra. Cioffi opta per Success, preferito a Lucca, come partner d'attacco di Pereyra. A centrocampo spazio a Festy e Zemura sulle corsie.

Moncada

Geoffrey Moncada, capo dell'area sportiva rossonera, ha parlato prima del fischio di inizio: “Abbiamo visto un gruppo concentrato che lavora tanto. Gli piace essere insieme: hanno la stessa cultura e mentalità. Sanno cosa dobbiamo fare: vogliamo vincere. Jovic? Oggi gioca, ha il suo momento: ha fame e voglia di lavorare ma non ha giocato titolare. Ha opportunità di fare bene. Gioca con Olivier Giroud e insieme possono fare cose interessanti”.

Sull’arrivo di un nuovo difensore a gennaio ha chiosato: “Lavoriamo con il mister per trovare i giocatori di cui abbiamo bisogno. Ora in novembre è difficile trovare qualcuno e dobbiamo aspettare un po'. Ma abbiamo le idee chiare e sappiamo la strategia: preferisco lavorare con pazienza”.

Match bloccato

Il direttore di gara Sacchi dà il via match e l’Udinese parte molto aggressivo mentre il Diavolo cerca in Leao il faro che possa illuminare il gioco rossonero: è degli ospiti la prima palla gol del match al 9’, quando, dopo un'incursione di Zemura (grande suggerimento di Success), viene servito Pereyra che calcia alto da buona posizione.

La partita stenta a decollare e al 18’ l’Udinese guadagna un calcio di punizione per fallo di Krunic, ammonito, mal sfruttata mentre il Milan fatica a trovare spazi e a giocare palla a terra venendo svegliato al 25’ dalla conclusione potente di capitan Calabria, deviata quanto basta da un attento Silvestri.

Poco dopo sono Leao e Musah a provare la conclusione giusta ma il portoghese viene contrastato da Perez al momento del tiro, mentre l’americano trova la risposta del portiere bianconero. Al tiro fuorimisura di Samardzic ha, invece, risposto la clamorosa palla gol capitata a Florenzi al 37’, quando il laterale romano scivola a porta vuota prima mandare in rete il perfetto suggerimento di Leao. All’intervallo il Diavolo torna negli spogliatoi accompagnato dai fischi di San Siro.

Disfatta

Pioli prova a dare la scossa sostituendo i deludenti Jovic (ennesima chance sprecata) e Krunic con Okafor e Adli e dopo un minuto è Reijnders a sprecare da buona posizione la palla dell’1-0. Al 51’ lo scatenato Zemura passa in mezzo a tre rossoneri, pesca Ebosele che viene chiuso da Florenzi al momento giusto mentre un minuto dopo il Milan conquista una punizione a destra per l’ennesimo fallo su Leao ma non viene sfruttata a dovere.

Al 59’ l’Udinese si conquista un calcio di rigore per fallo di Adli su Ebosele: dal dischetto si presenta Pereyra che spiazza Maignan per lo 0-1 trovando il suo primo gol stagionale. Pioli ripropone Loftus-Cheek, rientrato dopo lo stop, al posto di Reijnders ma al 70’ l’Udinese è sfiorare il bis con il colpo di testa di Success respinto in tuffo da Maignan.

I tentativi finali di Okafor (manca il pallone dell’1-1 sotto porta), di Giroud (colpo di testa ma il portiere dell'Udinese compie un intervento prodigioso), Florenzi e Leao non cambiano lo score e il Diavolo chiude a -6 dall’Inter regalando la prima vittoria ai bianconeri di Cioffi. A San Siro non cade solo la pioggia ma anche una cascata di fischi ad accompagnare l’uscita dei rossoneri dal terreno di gioco: solo otto giocatori si sono mossi verso la Curva Sud ovvero Loftus, Romero, Calabria, Thiaw, Adli, Florenzi, Pobega e Maignan. Martedì arriva il PSG e tante cose dovranno essere analizzate.

Tabellino

MILAN-UDINESE

MILAN (4-4-2): Maignan; Calabria, Tomori, Thiaw, Florenzi; Musah (81' Romero), Krunic (45' Adli), Reijnders (67' Loftus-Cheek), Leao; Giroud, Jovic (45' Okafor). A disp.: Mirante, Nava, Pobega, Jimenez, Simic, Bartesaghi. All. Pioli.

UDINESE (3-5-1-1): Silvestri; Perez, Bijol, Kabasele; Festy (84' Ferreira), Samardzic (78' Thauvin), Walace, Payero (72' Lovric), Zemura (84' Kamara); Pereyra; Success (84' Lucca). A disp.: Okoye, Padelli, Masina, Guessand, Zarraga, Quina, Akè, Tikvic, Camara, Pafundi. All. Cioffi.

ARBITRO: Sacchi di Macerata.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su