Milan, una riscossa tira l’altra. Dal Psg al Lecce, è una trappola. Pioli cambia per non rallentare

Contro i salentini spazio a Krunic e Chukwueze dall’inizio al posto dell’infortunato Pulisic e di Musah. Giroud alla centesima partita in rossonero va verso il prolungamento: resta fino al 2025 con ingaggio ridotto.

di ILARIA CHECCHI -
11 novembre 2023
Dal Psg al Lecce, è una trappola. Pioli cambia per non rallentare

Dal Psg al Lecce, è una trappola. Pioli cambia per non rallentare

Squadra e modulo che vincono non si cambiano, eccezion fatta per una sola defezione obbligata: questo è il mantra in casa Milan, pronto a espugnare il Via del Mare di Lecce per dare continuità alla serata magica di Champions contro il PSG. Oggi alle ore 15 i salentini proveranno a ripartire dopo i soli due punti conquistati nelle ultime sei giornate e le due sconfitte di fila con Torino e Roma, mentre il Diavolo vuole cancellare il pesante ko di San Siro con l’Udinese dando una svolta dopo l’unico punto racimolato nelle ultime tre di campionato: la rincorsa ai cugini nerazzurri non ammette altri passi falsi e per questo Stefano Pioli replicherà quanto fatto contro i parigini guardando al passato e puntando al 4-2-3-1 che portò alla conquista del diciannovesimo scudetto nel 2022.

Fulcro del gioco rossonero sarà Loftus-Cheek, uno dei migliori in campo martedì sera e assolutamente incisivo nella nuova posizione coperta, mentre l’assenza per contrattura di Pulisic (che resterà a Milanello durante la sosta per le Nazionali per riposare e tornare a disposizione il prima possibile) costringerà il tecnico emiliano ad affidarsi sulla corsia destra a Samuel Chukwueze, che non gioca dalla trasferta dello scorso 7 ottobre a Genova.

Tante le aspettative sul nigeriano che, nonostante sia l’acquisto più caro dell’ultimo mercato estivo (28 milioni di euro, bonus compresi) non ha ancora lasciato il segno e la sfida ai leccesi potrebbe essere l’occasione giusta per sbloccarsi. Oltre dallo statunitense, l’infermeria resta gremita anche da Sportiello, Kalulu, Pellegrino, Caldara, Bennacer e Kjaer e con una difesa dalla coperta cortissima, è stato Jan-Carlo Simic, giovane centrale della Primavera di Abate, ad essere nuovamente aggregato al gruppo in direzione Puglia.

Ultima possibile modifica allo scacchiere visto con il PSG riguarda l’utilizzo di Krunic, abituato a districarsi al meglio nel 4-2-3-1 che conosce a memoria dai tempi del Tricolore: Yunus Musah, dunque, potrebbe riposare per ridare spazio al bosniaco in coppia con Reijnders, mentre in attacco Olivier Giroud è pronto a festeggiare le 100 partite complessive con la maglia rossonera bissando sottoporta la prestazione fatta contro Donnarumma e soci.

Il francese, inoltre, è destinato a rinnovare il suo contratto con il club di via Aldo Rossi per un’altra stagione: il contratto, in scadenza il prossimo 30 giugno, dovrebbe essere prolungato fino al 2025, ma l’ingaggio da tre milioni e mezzo di euro verrà ridotto, così come il suo minutaggio, in attesa di trovare un giovane attaccante che possa prendere l’eredità del bomber d’Oltralpe. Riflettori puntati, ovviamente, su Rafa Leao, la cui rovesciata da manuale è ancora impressa nelle menti dei rossoneri: la trasferta in Salento porta bene al portoghese che ha segnato due gol nelle ultime due trasferte al Via del Mare, l’ultima nello scorso campionato (2-2 il finale).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su