Milan-Udinese: probabili formazioni e dove vederla

I rossoneri devono tornare alla vittoria. Pioli: “Mai avuto un gruppo così compatto, nemmeno nell'anno dello scudetto”. Rientra Loftus-Cheek, mentre Pulisic, Chukwueze e Kjaer puntano il Psg

di ILARIA CHECCHI
3 novembre 2023
Stefano Pioli, allenatore del Milan

Stefano Pioli, allenatore del Milan

Milano, 3 novembre 2023 – Dopo il pareggio al Maradona di Napoli, il Milan è pronto a ritrovare la strada del successo in casa sabato sera contro l’Udinese. Loftus-Cheek è aggregato al gruppo, mentre Pulisic, Chukwueze e Kjaer lavorano per tornare a disposizione in vista del Psg di martedì. “Ci sarà la migliore formazione possibile e si parte con l'intenzione di vincere: è troppo importante. Loftus-Cheek sta bene e ci sarà, Pulisic a livello precauzionale è fuori ma ci sarà col Psg, così come Chukwueze. Kjaer ha buone possibilità per martedì. Le ultime due settimane sono state difficili con gli infortuni uno dietro l'altro. Presto miglioreremo questa situazione, ma contro l’Udinese avremo qualche problema soprattutto nel reparto difensivo. Non abbiamo perso entusiasmo e non siamo presuntuosi: migliorare passa dal giocare le partite con mentalità. Troveremo un avversario che starà molto basso: servirà prendere scelte logiche”, conferma Stefano Pioli.

Coesione

"Su una cosa sono assolutamente certo e sicuro: non ho mai avuto, neanche nell'anno dello scudetto, un gruppo così compatto, coeso, voglioso e disponibile e anche in tempi così brevi. L'ho detto ai ragazzi: dobbiamo sfruttare questa fortuna. È normale che veniamo criticati e che io venga criticato se per tre partite il Milan non vince. Noi dobbiamo lavorare per migliorarci, perché su tre scontri diretti non ne abbiamo vinto nemmeno uno: dobbiamo alzare il nostro livello. Sono molto soddisfatto del gruppo che si è creato e di una certa identità che già abbiamo. Ma abbiamo ancora ampi margini di miglioramento, sia a livello individuale che collettivo”, le parole del tecnico.

Ibra

"A Milanello lavoro con tantissimo persone, parlo spesso con Moncada e Furlani e il club è strutturato per supportarci. Se il club e Zlatan decideranno di creare altre situazioni... Sapete quanta stima ho per lui, per me non ci sarebbero problemi. Io sono un allenatore fortunato: il club mi mette sempre nelle condizioni ideali per fare il mio lavoro”, il pensiero del tecnico emiliano su un possibile ritorno di Ibrahimovic a Milanello. Sui tanti infortuni, invece, getta acqua sul fuoco: “Conosco il preparatore Pincolini e ho grande rispetto per lui, ci ho lavorato insieme: so che quando parla dice le cose giuste. Credo che in parte abbia ragione: l'aspetto mentale è importante. Abbiamo perso due giocatori in difesa: sto parlando col club perché a gennaio possa arrivare un difensore, nel frattempo Simic è un giovante interessante, potrei avere anche altre opzioni. Musah è completo: può giocare esterno altro, può fare anche quello basso. Ma spero che contro l’Udinese non avrò bisogno di trovare altre soluzioni”.

Probabili formazioni

Milan (4-3-3): Maignan; Calabria, Tomori, Thiaw, Theo Hernandez; Musah, Krunic, Reijnders; Romero, Giroud, Leao. All. Pioli.

Udinese (3-5-1-1): Silvestri; Perez, Bijol, Kabasele; Ebosele, Samardzic, Walace, Lovric, Kamara; Pereyra; Lucca. All. Cioffi.

Dove vederla

Milan-Udinese si gioca sabato 4 novembre alle 20.45: sarà trasmessa in diretta sia su Sky che su Dazn.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su