Pepe in gol a 40 anni, è il più ‘vecchio’ marcatore della Champions

Il difensore brasiliano del Porto supera anche il nostro Francesco Totti e frantuma ogni record. Il Pupone andò in rete a 38 anni

8 novembre 2023
Pepe, 40 anni, esulta dopo il gol contro l'Anversa

Pepe, 40 anni, esulta dopo il gol contro l'Anversa

Porto, 8 novembre 2023 – Pepe gol, e subito un nuovo record s’infrange. Appena qualche settimana fa il difensore brasiliano del Porto si era guadagnato il titolo di giocatore più anziano della Champions (portieri esclusi). E ieri sera, segnando il raddoppio contro l’Anversa, a 40 anni e 254 giorni si è guadagnato automaticamente il titolo di marcatore più ‘vecchio’ nella competizione. 

La carta di identità dice: Maceiò (Brasile) 26 febbraio 1983. Naturalizzato portoghese (gioca con la Nazionale di Cristiano Ronaldo), mai un over 40 era finito tra i marcatori di un match della coppa dalle grandi orecchie.

Battuto, quindi, il record, di Francesco Totti. L’ex giallorosso aveva 38 anni e 59 giorni quando segnò contro il Cska Mosca, il 25 novembre 2014. Sul gradino più basso del podio c’è Ryan Giggs, in rete con il Manchester United contro il Benfica il 15 settembre 2011 all’età di 37 anni e 290 giorni.

Pepe entra quindi di diritto tra le leggende dello sport, e il merito è della sua età, oltre ovviamente a un notevole palmares, che conta: 4 titoli di campione del Portogallo, 4 coppe del Portogallo, tre supercoppe e una Coppa Intercontinentale con i Dragoes, quattro Champions League, tre campionati spagnoli, 2 edizioni della Coppa di Spagna ed altrettante della Supercoppa di Spagna e di quella UEFA, oltre a due edizioni della Coppa del Mondo per club con i Blancos,

Continua a leggere tutte le notizie di sport su