Il Perugia va ko ed esce dalla Coppa Italia. Al Rimini basta il gol di Capanni in avvio

I biancorossi lasciano la competizione, è la seconda sconfitta stagionale. Per Baldini indicazioni positive dai tanti giovani in campo

10 novembre 2023
Il Perugia va ko ed esce dalla Coppa Italia. Al Rimini basta il gol di Capanni in avvio

Il Perugia va ko ed esce dalla Coppa Italia. Al Rimini basta il gol di Capanni in avvio

Il Perugia lascia la Coppa Italia. Il Rimini approda agli ottavi e sfiderà, nel derby romagnolo, il Cesena. È bastato Capanni, con un bel gol dopo appena otto minuti, con un preciso destro a giro che Abibi non ha intercettato, a decidere il confronto. E così, anche se non è campionato, il Grifo trova la seconda sconfitta stagionale in pochi giorni. Fa male? Quanto fa male? Dispiace sicuramente uscire sconfitti, ma il Perugia deve dare la priorità al campionato e in ottica futuro, Francesco Baldini torna almeno a casa con qualche risposta dai giocatori meno utilizzati.

L’allenatore biancorosso ha schierato sette giocatori nati dopo il 2000, anche il Rimini non ha scherzato in quanto a giovani visto che aveva in campo solo il "vecchio" Gorelli. Ma restando in casa biancorossa, Baldini aveva necessità di dare un’occhiata intanto alla coppia difensiva e ha trovato buone risposte soprattutto da Souare al debutto con la maglia del Grifo. Il centrale, classe 2004, ha mostrato di poter esser testato anche nel campionato dei grandi. Molto bene Giunti (2005), entrato a inizio ripresa che oltre ad avere il controllo della situazione in mezzo al campo si è anche ritagliato una buona chance per pareggiare i conti con una conclusione al 16’ che Colombo ha deviato in calcio d’angolo. Nella ripresa, per dare peso all’attacco, l’allenatore ha fatto debuttare anche Lomangino (2005) che, però, non ha avuto abbastanza chance per farsi notare.

La gara. Il Perugia stavolta si presenta con il tridente: Ricci a destra, Cudrig e Lisi a sinistra. Il bilancio è di poco peso, con il giocatore della Juve piuttosto impalpabile, mentre Ricci ha avuto una chance per pareggiare il conto subito dopo la rete di Capanni. Baldini lascia a casa tanti titolari, lo scopo è quello di vedere all’opera i giocatori meno utilizzati. Ma il Rimini passa subito con Capanni dopo 8 minuti di gioco, il Perugia prende in mano le operazioni, arriva alla conclusione con Ricci e al 34’ con Iannoni. Ma non punge. Nella ripresa, dentro Giunti e fuori Iannoni. Perugia più vivace con una doppia chance al 9’ e al 10’: la prima con Cancellieri (molto propositivo sulla fascia sinistra) che costringe il portiere di casa, Colombo, alla deviazione in angolo. Subito dopo, dagli sviluppi del corner, chance per Lisi che ci prova dalla distanza, sfiorando la rete del pareggio. Al 12’ altro debutto nel Grifo, con Baldini che lancia nella mischia Lamongino al posto di Cudrig. Ma è un altro giovane ad avere la grande chance, Giunti al 16’ (subentrato) che arriva al tiro dal limite e costringe Colombo alla deviazione in angolo. Al 18’ il Rimini va vicino al raddoppio con Iacoponi e al 37’ c’è la conclusione insidiosa di Lamesta.

Francesca Mencacci

Continua a leggere tutte le notizie di sport su