L’amarezza di Mularoni e Bartolomei: "Dispiace, peggio di una sconfitta"

Il regista del perugia non ci sta, il vice di Baldini aggiunge: "Il pari brucia. Ci rifacciamo con la Carrarese"

19 novembre 2023
L’amarezza di Mularoni e Bartolomei: "Dispiace, peggio di una sconfitta"

L’amarezza di Mularoni e Bartolomei: "Dispiace, peggio di una sconfitta"

Una panchina amara per Luciano Mularoni, vice di Francesco Baldini, squalificato in occasione della gara con il Pineto.

"Il pareggio brucia, avevamo in mano la partita – spiega il tecnico biancorosso a Umbria tv – . Loro hanno spinto nell’ultima mezz’ora, vero, ma il loro portiere ha anche fatto una gran parata su Santoro. Brucia, perché sembrava potessimo portare a casa la vittoria". Alla fine le previsioni della vigilia sulle difficoltà del match. "Il Pineto è una squadra difficile da affrontare, aveva entusiasmo per la prima in casa e che gli deriva anche dalla promozione dello scorso anno. Nel gioco abbiamo fatto un po’ più fatica, all’inizio non riuscivamo a costruire, facevamo fatica. Ma ci abbiamo provato. Quel poco che abbiamo creato, lo abbiamo creato palleggiando. Non siamo stati creativi e lucidi come altre volte. Il Pineto nella ripresa ha messo un attaccante in più e ci ha abbassato, anche perché il portiere rinviava di 60 metri. Non abbiamo creato chissà cosa ma sembrava che avessimo in mano la partita".

L’atteggiamento del Perugia non ha premiato: la gestione del pareggio è stata penalizzante. "Come idea non ce l’abbiamo, ma in C a volte si cerca di rischiare un po’ di meno – continua Mularoni – . Non siamo comunque una squadra che si copre, i cambi sono stati fatti per mantenere un’idea di gioco propositiva. Abbiamo sempre cercato di uscire, con Adamonis, con i terzini, con Vulikic e Bartolomei. Gli obiettivi rimangono importanti ma dobbiamo pensare settimana dopo settimana. Con la Carrarese i tifosi ci daranno una spinta in più. Siamo già con la testa lì. Il cambio di Vazquez? Era un po’ affaticato, avevamo bisogno di freschezza. Il cambio è stato dovuto a quello".

Tanta amarezza nelle parole di Bartolomei, capitano di giornata. "C’è molto rammarico per aver perso due punti – spiega il centrocampista – . Peggio di una sconfitta. Sapevamo che venivamo in un campo difficile, siamo stati bravi a sbloccare subito la gara ma avremmo dovuto chiuderla. E in questo caso non siamo stati bravi. Nell’ultima palla commesso errori che ci sono costati a caro prezzo".

Il Perugia si è abbassato troppo. "Il fatto di voler portare a casa il risultato ci ha fatto stare un po’ bassi e ci ha penalizzati. L’ultima palla inattiva ci è costata cara. Dobbiamo fare meglio per riuscire a chiudere le partite. E’ una cosa su cui dobbiamo lavorare. La voglia di chiudere il risultato c’era ma non è mai facile. Dispiace tanto. Dobbiamo rimboccarci le maniche, ripartire più forti e a testa alta. Cercheremo di stare più attaccati possibili alla vetta. Va anche dato merito agli avversari che quando giocano con il Perugia danno il 110% ma noi dobbiamo cercare di vincere ugualmente. Con la Carrarese faremo di tutto per riprenderci i tre punti".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su