Perugia, carica-Baldini. Ad Ancona per accelerare: "Ora tutti vogliono batterci. Sarà uno stimolo in più»

Il Perugia è una squadra in crescita, con un equilibrio importante e una soluzione con il trequartista che sta premiando. Stasera affronterà l'Ancona, con un ambiente caldo e un "nuovo" allenatore. La squadra dovrà dimostrare determinazione e concentrazione per affrontare una sfida stimolante e responsabile.

di FRANCESCA MENCACCI -
5 novembre 2023
Ad Ancona per accelerare: "Ora tutti vogliono batterci. Sarà uno stimolo in più"

Ad Ancona per accelerare: "Ora tutti vogliono batterci. Sarà uno stimolo in più"

Un cammino da leader lontano da casa che il Perugia intende confermare stasera al "Del Conero" contro l’Ancona.

Dodici punti in sei incontri, una media di due a gara, con otto reti segnate e tre incassate. Di fronte una squadra di metà classifica, ma un ambiente caldo che sta caricando la squadra per la sfida contro il Grifo e un "nuovo" allenatore tornato ad Ancona due gare fa.

Colavitto era stato esonerato dall’Ancona lo scorso aprile, per le ultime giornate e per i playoff era stato chiamato Donadel, poi confermato sulla panchina dei dorici in questa stagione, fino all’esonero, col rientro di Colavitto "due partite fa – come racconta Baldini alla vigilia – e per questo non abbiamo tanti riferimenti. L’Ancona è una squadra che se la gioca e io sono molto contento quando è così: sarà una gara intensa perché anche noi stiamo abbastanza bene. Ho letto alcune cose in questi giorni, non fanno altro che facilitarmi il lavoro a livello emotivo, perché mi basta dire ai ragazzi che loro ci stanno aspettando".

Cosa non dovrà mancare?

"La determinazione, di pareggiare in maniera assoluta la loro voglia di battersi e la loro intensità. Chiedo concentrazione, poi mi tengo la qualità della mia squadra".

Il Perugia ha mostrato una crescita importante sul piano dell’equilibrio.

"Dopo aver subito il 2-1 dell’Entella tutti pensavano che avremmo fatto fatica, invece la squadra ha concesso solo qualche cross – spiega ancora Baldini – . Ho visto invece una fase difensiva ordinata e concentrata. Vi farei vedere i dati di Cudrird e Seghetti: perché la fase di non possesso è una questione che riguarda tutta la squadra. Siamo diventati sicuramente più ordinati".

La soluzione con il trequartista sta premiando.

"Mi piace. È una soluzione che abbiamo, i tre davanti li muovo anche in base a cosa vedo negli avversari. Con l’Entella ho pareggiato il modulo perché avevo la sensazione che uomo contro uomo fossimo più forti".

Il Grifo è tra le favorite?

"Rarissime volte e da pochi addetti ai lavori, a inizio campionato, ho letto che il Perugia fosse tra i favoriti, ora magari è un po’ diverso ed è merito dei ragazzi. Come tutte le squadre vorrebbero battere la Torres, tutte le squadre vogliono battere il Perugia. Per noi è uno stimolo ed una responsabilità".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su