Florenzi-Gliozzi: scambio Pisa-Cosenza ipotesi finale mercato

Ultimo minuto di trattative per il Pisa: Gliozzi moneta di scambio, Florenzi e Kadák in arrivo. Izzillo, Santoro e Beghetto in uscita. Attesa per il Consiglio di Stato che deciderà sull'ultimo mercato.

30 agosto 2023

Ultimi e obbligati incastri nella rosa nerazzurra. Tutto, ancora una volta, ruota attorno all’uscita di Ettore Gliozzi. L’attaccante infatti può diventare moneta di scambio in un affare dell’ultimo minuto. La Sampdoria era molto vicina infatti a chiudere per il centravanti nerazzurro, vincendo la concorrenza di Bari e Brescia, ma i doriani prima di accettare le richieste del Pisa hanno richiesto garanzie in più sul ginocchio del giocatore, dato che da un mese e mezzo è alle prese con un edema che gli ha impedito di giocare. All’ultimo minuto si è inserito anche il Cosenza, interessato al ritorno in città di un ex e il direttore Roberto Gemmi è ora al tavolo delle trattative con Roberto Stefanelli e Giovanni Corrado, che, dal canto loro, hanno richiesto un altro giocatore ai calabresi.

Da due giorni infatti la società nerazzurra sta trattando Aldo Florenzi, 21 anni, centrocampista centrale ed esterno del Cosenza. Su di lui da tempo c’è il Palermo e i calabresi richiedono una cifra vicina ai due milioni di euro. La posizione di Gliozzi quindi può essere decisiva per la trattativa e nelle prossime ore potrebbero esserci novità su questo fronte. La partenza di Gliozzi permetterebbe anche al Pisa di fare un ulteriore acquisto chiudendo la lista degli over, oppure lasciando semplicemente aperta una casella. Non è ancora tramontata infatti la trattativa per Salvatore Elia, 24 anni, esterno offensivo dell’Atalanta Under 23. E i nerazzurri potrebbero affondare il colpo. Le alternative non mancano però. I dirigenti del Pisa infatti continuano a trattare Jakub Kadák, calciatore slovacco di 22 anni, esterno ed attaccante del Lucerna. C’è anche l’ipotesi di Salvatore Molina, 31 anni, ex Monza e svincolato da tempo. La società nerazzurra dovrà infine cedere gli ultimi quattro esuberi, già fuori lista, della rosa. Se non saranno ceduti potrebbero rimanere fuori rosa fino a gennaio oppure, in alcuni casi, svincolarsi.

Su Ionita, c’è sempre la Feralpisalò, ma da piazzare restano ancora Nicolas Izzillo, Salvatore Santoro e Andrea Beghetto, reduce da un infortunio. Infine si attende l’esito del consiglio di Stato dal quale non solo dipenderà il nome delle ultime due squadre che parteciperanno al prossimo campionato Cadetto, ma anche gli ultimi giorni di calciomercato.

MIchele Bufalino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su