Quando il bomber azzurro Frattesi pescava le trote

L’attaccante della Nazionale ha origini a Serra.S.Abbondio dove da bambino trascorreva le vacanze sul fiume.

14 settembre 2023
Quando il bomber azzurro Frattesi pescava le trote

Quando il bomber azzurro Frattesi pescava le trote

Ha radici locali Davide Frattesi che l’altro ieri con una ‘doppietta’ ha regalato alla Nazionale Italiana la vittoria sull’Ucraina. I suoi nonni (Ludovina e Aldo) erano di Poggetto, piccola frazione di Serra Sant’Abbondio, pur essendosi trasferiti da giovani per esigenze di lavoro a Roma sono sempre rimasti attaccanti alla terra natia, tant’è che finché erano in vita ritornavano spesso nella loro casa, con loro anche i tre figli: Paolo, Marinella e Franca e il nipote Davide. "Davide l’avevo invitato due anni fa all’inaugurazione del nostro nuovo campetto di gioco – dice il sindaco di Serra Sant’Abbondio Ludovico Caverni – poi essendo impegnato con la Nazionale Under 19 non riuscì ad essere presente, comunque avremo occasione, lo ricordo piccolo assieme al babbo che giocava a calcio nel torneo del paese". Marinella Frattesi è la zia di Davide ed è consigliera comunale di Serra Sant’Abbondio, abita a Pergola ma come lei stessa dice: "Appena possiamo riuniamo tutti i parenti a Poggetto. Per vedere Davide vado alla partita, siamo entusiasti di lui. Sui social nel gruppo di famiglia ieri sera è stato un tripudio. Ci ha regato una grande gioia. Ho sentito anche stamattina sua padre Paolo, tutti viviamo di calcio, è un vizio di famiglia". Qualche ricordo di Davide? "Un ragazzo buono, innamorato della famiglia, da ragazzino veniva con i genitori in vacanza a Poggetto, amava la natura, quando gli chiedevamo se da grande voleva fare il naturalista, ci rispondeva ’No, farò il calciatore’, e così è stato. Ricordo l’ultima sua telefonata lunghissima del dopo alluvione del settembre di un anno fa, voleva sapere del fiume Cesano, di Poggetto dove c’è la casa di famiglia e se si era salvata. Davide è un ragazzo delizioso, da piccolo amava andare a pescare, ricordo ancora quando pescò la sua prima trota, era grossissima, l’abbracciò e i suoi occhi gioivano di felicità". Quegli occhi che l’altra sera dopo i gol, inquadrati dalle telecamere, milioni di spettatori hanno potuto ben vedere. Davide oltre ai genitori ha due fratelli gemelli, Chiara e Luca. Il prossimo 22 settembre compirà 24 anni, l’altra sera si è regalato una doppietta. Nell’Inter, sua attuale squadra, milita Sensi di Urbania.

Amedeo Pisciolini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su