Recanatese, si pensa alla Lucchese. Ferrante: "In campo con coraggio"

L’esperto difensore carica i compagni: "Serve un atteggiamento propositivo, non bisogna sprecare nulla"

14 settembre 2023
Recanatese, si pensa alla Lucchese. Ferrante: "In campo con coraggio"

Recanatese, si pensa alla Lucchese. Ferrante: "In campo con coraggio"

Edoardo Ferrante, 32enne colonna difensiva della Recanatese, pensa al match interno di sabato con la Lucchese dove fondamentale sarà tramutare la rabbia per il ko con la Torres in energia positiva da riversare in campo: "Assolutamente sì: è il cervello che muove tutto. L’atteggiamento sarà decisivo e non reggono altre considerazioni, come quella che non saremo al completo. Dobbiamo giocare al pallone ed essere propositivi: al debutto si è visto a sprazzi, dopodomani dovrà esserci continuità".

Ferrante, gli avversari però, soprattutto dalla cintola in su con gente come Fedato, Rizzo Pinna e l’ex Guadagni dispongono di un potenziale elevato.

"Sono una squadra forte, anche a centrocampo ed in difesa hanno giocatori strutturati. In campionato però non vedo tutte queste differenze tra le compagini: i dettagli possono essere determinanti e, insisto, il modo di proporsi e di stare in campo".

Quarta stagione per lei a Recanati: analogie e differenze in particolare rispetto al campionato scorso?

"Credo che complessivamente il nostro valore sia aumentato e non solo per l’arrivo di Melchiorri. A centrocampo abbiamo perso Alfieri ma c’è un giovane di talento come Prisco e in difesa è arrivato Ricci che ha mestiere ed esperienza in categoria. Anche i giovani, penso a Longobardi, Quacquarelli e Peretti vengono da un campionato di C e, se devo sintetizzare, ritengo che ci sia maggiore consapevolezza nei nostri mezzi dopo l’approccio un po’ timido di 12 mesi fa".

Ora sei partite in 20 giorni: un tour de force, compresa la Coppa Italia ed il recupero del 27 con la Juve Next Gen che darà le prime indicazioni importanti.

"Benissimo sarà stimolante dal punto di vista psico-fisico. Giocheremo ogni tre giorni, dovremo stare sempre sul pezzo e stresseremo di meno il nostro Prof che ora è sotto pressione (il riferimento è al preparatore atletico Emanuele Ciabocco ndr)".

Come si affrontano nel concreto questi impegni ravvicinati?

"Con la giusta mentalità che non è quella di pensare alla classifica o ai playout o ad altre cose. Quella, per esempio, che si è vista nell’amichevole contro l’Ascoli ad inizio agosto. Dobbiamo avere, non dico sfrontatezza ma coraggio nel giocare palla e non sprecare nulla. È quello che quotidianamente ci chiede il mister che si arrabbia quando le sue indicazioni vengono disattese. Massima considerazione per gli avversari, per carità, ma tantissimo dipenderà da noi".

È attiva intanto la prevendita per il match di dopodomani: si può acquistare il biglietto sia sul sito vivaticket.com che alla tabaccheria Tonino in zona ex Eko, ricordando l’ingresso gratuito per i ragazzi under 12. Closing-time per gli ospiti alle 19 di domani. Appare invece improbabile un posticipo serale della gara di martedì 19 al Bruno Recchioni di Fermo. Il derby, salvo variazioni dell’ultim’ora, si disputerà nell’orario previsto delle 18.30.

Andrea Verdolini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su