Le pagelle. Thorstvedt c’è , Pedersen distribuisce occasioni

CRAGNO 7, PEDERSEN 6,5, VITI 6, TRESSOLDI 6, MISSORI 6, RACIC 6, DEFREL 5, CASTILLEJO 6, VOLPATO 6, CEIDE 5, MULATTIERI 5,5: la panchina del Cagliari si dimostra all'altezza, con parate decisive di Cragno e Zoet. Pinamonti, Thorstvedt e Laurientè contribuiscono alla vittoria.

3 novembre 2023
Thorstvedt c’è , Pedersen distribuisce occasioni
Thorstvedt c’è , Pedersen distribuisce occasioni

CRAGNO 7. Cipot lo ‘grazia’ dopo 20’’, premiandone l’uscita, mentre Corradini lo cerca – e lo trova – al 4’. Da lì in avanti ordinaria amministrazione, con parata non banale su Kouda al 93’ e quella, importantisima, sul rigore di Cragno.

PEDERSEN 6,5. Cipot lo sorprende in avvio, ma dopo fa il suo: mette in porta Defrel in avvio ripresa, ma il francese spreca. Cerca di premiare anche Mulattieri che sbaglia e allora ci prova da solo, ma Zoet lo neutralizza.

VITI 6. Stress test post-infortunio con vista-Torino per il centrale ex Empoli, che rischia l’inenarrabile ‘bucando’ su Kouda ma non paga dazio.

TRESSOLDI 6. A uomo su Krollis, per una volta non corre rischi.

MISSORI 6. Non giocava dalla prima ci campionato: 72 giorni dopo rieccolo, con buona applicazione ma ruggini evidenti che ne limitano le percussioni: piede e gamba, tuttavia, ci sono. RACIC 6. Posizione ok, ma giri del motore ancora troppo bassi (1’ p.t.s. Lipani 6. All’esordio, ha stoffa)

DEFREL 5. Una conclusione sul fondo al 40’ p.t.: poteva far meglio, Greg, e non solo. Si veda il gol che si mangia in avvio di secondo tempo (31’ s.t. Bajrami 5. Un tiro su cui si allunga Zoet: poco)

CASTILLEJO 6. Imprendibile sul primo dribbling, si incarta sempre sul secondo. La qualità c’è, la brillantezza nello spunto ancora no (31’ s.t. Berardi 5. Non pervenuto)

VOLPATO 6. Interno di una batteria di 4 trequartisti: non troppo a su agio in fase difensiva – paga gli affanni con un’ammonizione – trova comunque spazio per farsi notare (21’ s.t. Thorstvedt 6,5 (foto). Impegno confusionario, ma è tra i migliori)

CEIDE 5. Spunti radi: mai continuo, (quasi) mai oltre il diretto avversario (21’ s.t. Laurientè 5,5. Solite corse, soliti errori)

MULATTIERI 5,5. Il dialogo con i trequartisti che ha sostegno è continuo, ma non proficuo. Un quasi gol al 64’ (Zoet lo disinnesca) e un brutto errore sottomisura 10’ dopo. Grandi fatiche (9’ p.t.s. Pinamonti 6. Sbatte su Zoet anche lui).

Stefano Fogliani

Continua a leggere tutte le notizie di sport su