Spagna, Rubiales si difende: “Il bacio alla Hermoso fu consensuale”

L’ex numero uno della Federcalcio spagnola: “Un gesto naturale, non chiederò scusa e nemmeno cercherò il perdono”

di GIACOMO GUIZZARDI -
13 settembre 2023
L'ex presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales

L'ex presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales

Madrid, 13 settembre 2023 – A distanza di pochi giorni dalle dimissioni come presidente della Federcalcio spagnola, Luis Rubiales torna sul caso Hermoso, parlando ai microfoni di Piers Morgan per TalkTv. Rubiales si è nuovamente concentrato sul bacio definito 'rubato' alla calciatrice delle Furie Rosse: “Quel bacio non è stato una violenza sessuale, chiamiamo le cose col loro nome. Capisco che qualcuno possa averlo interpretato male e che ci sia anche qualcuno che, nonostante non abbia frainteso il mio gesto, sia comunque stato spinto a distorcere i fatti. Ci sono molti altri video in cui mi si vede festeggiare con tutte le altre ragazze in modo normale e felice, come avrei sempre fatto in un giorno indimenticabile come quello - ha ribadito l'ex presidente -. È stata una cosa naturale, successa in due decimi di secondo in cui tutti stavano festeggiando. Non chiederò scusa né cercherò il perdono, poiché si è trattato di un gesto spontaneo, reciproco e consensuale”.

Non fa mea culpa e non arretra di un solo metro Rubiales, che ha provato a difendersi e che dovrà rispondere del suo gesto davanti al Tribunale Nazionale spagnolo, e anzi, ha deciso di rinforzare la sua posizione, finita nella bufera durante le premiazioni al termine del Mondiale femminile vinto da Hermoso e compagne.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su