Antenucci: "In C saranno tutte gare così" "Spal, ripartiamo da questa mentalità"

"La rete sotto la Ovest? Bellissima emozione, ringrazio tutti per il calore e il sostegno. E’ uno spogliatoio con ragazzi splendidi"

4 settembre 2023
Antenucci: "In C saranno tutte gare così"  "Spal, ripartiamo da questa mentalità"

Antenucci: "In C saranno tutte gare così" "Spal, ripartiamo da questa mentalità"

Dà sicurezza vedere in campo Mirco Antenucci. Rivederlo correre verso la Ovest dopo il gol, rivedere quel 7 sulla maglia muoversi davanti per cercare l’occasione propizia, rivedere i suoi gesti da capitano. Dà sicurezza anche sapere che dentro lo spogliatoio c’è lui, che nell’anno della promozione in serie A ed anche negli anni successivi, aveva dimostrato quanto pesasse la personalità, il rispetto e l’attaccamento alla maglia nell’amalgamare un gruppo vincente. E non poteva che iniziare così: primo gol della nuova Spal, firma di Antenucci. "Sono molto contento – commenta a fine gara –, per il gol ma soprattutto perché abbiamo iniziato bene. Sapevamo che non era facile perché tutte le squadre nascondono delle insidie in questo campionato. L’ho fatto tre anni a Bari e non è per niente semplice. Dobbiamo ripartire da questa sera, dalla mentalità specialmente del primo tempo, perché nel secondo tempo un po’ siamo calati e abbiamo lasciato gioco agli altri. Sessanta minuti li abbiamo fatti davvero bene, di intensità, di sacrificio, di lotta. Alla fine in questo campionato la base è quella, poi ci puoi mettere tanto altro, tecnica, tattica, ma la prima cosa sono sacrificio e spirito di gruppo".

Il gol sotto alla Ovest che emozione è stata?

"Bellissima. Ringrazio tutti i tifosi, davvero non è facile ripartire dopo una retrocessione e invece sono stati dall’inizio alla fine dalla nostra parte, hanno esultato con grande calore alla fine e per noi tutto ciò è fondamentale".

Gol di Antenucci o deviazione del pesarese Tonucci?

"Io la palla l’ho presa. La palla era diretta verso la porta quando lui l’ha ritoccata. In ogni modo, io il gol me lo prendo".

Da giocatore esperto di spogliatoi e gruppi, che aria si respira in quello spallino?

"E’ uno spogliatoio nuovo, ma formato da ragazzi davvero splendidi. Il mister sta facendo un grande lavoro, dal primo giorno ha cercato di mettere le forze di tutti dalla stessa parte. I ragazzi si stanno applicando tutti, dal primo all’ultimo".

In campo fino al fischio finale, la forma fisica sta migliorando giorno dopo giorno?

"Non sto ancora benissimo perché sono stato fermo due settimane durante il ritiro per il problema all’adduttore. Però poi sono rimasto in campo e sono contento di esserci stato fino alla fine".

Hai giocato la C a Bari qualche anno fa: che impressione hai avuto da questo inizio?

"A Bari era un altro girone e un po’ di cose cambiano. Le gare saranno tutte così, abbastanza dure come quella di oggi, poi si saranno partite in cui si potrà soffrire di più ed altre meno". Beatrice Bergamini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su