Le pagelle: finchè non rientra nessuno degli infortunati, arrivare a gennaio con questa rosa sarà una pena. Alfonso evita un paio di reti, ma così si va dritti in serie D

Maistro finalmente pericoloso e ispirato, Antenucci sbaglia molto anche tecnicamente. Da Celia mai un cross azzeccato

13 novembre 2023
Alfonso evita un paio di reti, ma così si va dritti in serie D

Alfonso evita un paio di reti, ma così si va dritti in serie D

ALFONSO 6,5. Un miracolo su Selleri ritarda la capitolazione. Sul gol prova a mettere una pezza ma la palla è entrata. Poi evita lo 0-2 al 95’.

FIORDALISO 5,5. Si nota poco, sia in positivo che in negativo. Rimane ancorato dietro.

BRUSCAGIN 5. Un filo meglio di altre volte, ma non esente da errori. E di testa spreca l’ultimissima chance da punizione.

PEDA 6. In avvio prende qualche rischio di troppo, poi surroga Valentini da regista difensivo impostando anche. Prodigioso un salvataggio in torsione di testa all’indietro.

BASSOLI 6. Debutto positivo, ha mestiere.

CELIA 5,5. Spinge, ma mai un cross felice. Dietro regge.

CONTILIANO 6. Tra i più positivi, avanza spesso da esterno in 5-4-1 e chiama bene il pressing. Ma la sua gara dura meno di un’ora.

CARRARO 5,5. Una delle sue prestazioni migliori, limitatamente al primo tempo. Nel secondo sparisce, come tutta la Spal.

PULETTO 5,5. Non è mezz’ala, si sforza di interpretare il ruolo da buon soldatino e non commette gravi errori, ma nemmeno crea.

MAISTRO 6. Sembra finalmente ispirato, alla tredicesima. E’ lui a impegnare Stancampiano due volte e a sfiorare il gol in diagonale. Alla lunga però la squadra abbassa il baricentro e fine. ANTENUCCI 5. Anche per i migliori il tempo passa, né dover giocare sempre per mancanza totale di alternativa lo aiuta. Qualche sponda nella ripresa, ma sbaglia tanto anche tecnicamente.

COLLODEL 5,5. Corre ma non incide.

RAO 5,5. Stavolta poco anche da lui.

TRIPALDELLI 6. Subentra e impegna Stancampiano con il solo tiro della Spal nella ripresa.

ANGELETTI 5,5. E’ ancora presto per lui.

ORFEI 5,5. Spreca il possibile cross dell’1-1.

COLUCCI 5,5. Si arrabatta nel cercare soluzioni in assenza di punte e col Pontedera vara un 5-3-2 con due terzini puri e senza ali che in non possesso diventa un 5-4-1 con Maistro e Contilano esterni. Per un tempo funziona, non è una brutta Spal. Paradossalmente peggiora quando immette uomini più offensivi. DRIGO 6. Non incide, e regala anche 7’ di recupero.

Mauro Malaguti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su