Spal, Bruscagin e Valentini scalpitano per una maglia

Potrebbero rilevare nell’undici titolare Fiordaliso e Peda, affiancando. Arena e Tripaldelli. In attacco pochi dubbi sul debutto di Dalmonte.

12 settembre 2023
Spal, Bruscagin e Valentini  scalpitano per una maglia

Spal, Bruscagin e Valentini scalpitano per una maglia

Il weekend trascorso davanti alla tv ad osservare le avversarie ha regalato alla Spal e ai suoi tifosi la netta sensazione di avere le carte in regola per puntare alla promozione. Dopo due turni, sono rimaste a punteggio pieno soltanto tre squadre. Due possono considerarsi delle sorprese, perché in pochi avrebbero pronosticato Olbia e Torres in vetta alla classifica. La Carrarese invece sta confermando quanto di buono si era detto sul suo conto alla vigilia di campionato, e a questo punto la squadra di Dal Canto potrebbe davvero iniziare a pensare al bersaglio grosso.

Ma il torneo è lunghissimo, e una prima valutazione sul valore delle concorrenti della squadra di Di Carlo andrà fatto tra qualche settimana. Nel frattempo, il rinvio della gara col Cesena rappresenta un’arma a doppio taglio per i biancazzurri, che da un lato hanno sfruttato l’opportunità offerta dal regolamento per recuperare gli acciaccati e migliorare la condizione fisica degli ultimi arrivati ma dall’altro dovranno fare i conti con un tour de force che costringerà il tecnico ad attingere a piene mani dalla propria rosa.

Di sicuro Di Carlo non farà turnover venerdì prossimo contro il Perugia, un big match molto atteso per mille motivi. I biancazzurri – ancora privi dei giocatori impegnati con le rispettive nazionali – hanno ripreso a lavorare ieri mattina al centro sportivo Gibì Fabbri, dove oggi alle 10 si svolgerà l’ultima seduta settimanale aperta al pubblico. Domani e giovedì infatti Antenucci e compagni si alleneranno a porte chiuse, in attesa di abbracciare il popolo biancazzurro venerdì sera al Mazza.

Dicevamo, col Grifo niente esperimenti particolari. Ma si profilano diversi cambi rispetto alla formazione titolare schierata al debutto contro la Vis Pesaro, forse addirittura quattro. Il reparto nel quale si prevedono più modifiche è la difesa, coi soli Arena al centro e Tripaldelli sulla sinistra che potrebbero essere confermati dal primo minuto.

Ci sono infatti due difensori di grande esperienza che scalpitano: Bruscagin rientra dalla squalifica e potrebbe agire nel ruolo di terzino destro al posto di Fiordaliso, mentre in posizione centrale Valentini – in campo negli ultimi minuti nella prima di campionato – sostituirebbe Peda. In linea mediana invece è il ruolo di mezz’ala destra quello che almeno in questa fase della stagione resta senza padrone. Con la Vis Pesaro è toccato a Parravicini, che tornerà in gruppo proprio oggi dopo aver disputato due amichevoli con la Nazionale italiana under 19.

Per sostituirlo, mister Di Carlo ha due opzioni piuttosto interessanti: Collodel e Contiliano, che contro i marchigiani erano stati inseriti a 25 minuti dalla fine. Infine, l’attacco: con tutta probabilità toccherà al nuovo acquisto Dalmonte agire sul lato sinistro del tridente (al posto dell’infortunato Sits) al fianco dei confermatissimi Antenucci e Siligardi. Tradotto: al turnover si penserà dal turno successivo, prima bisogna battere il Perugia e volare a +4 con una gara in meno.

Stefano Manfredini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su