Spal, una serata per svoltare. Servono punti e autostima

Alle 20.45 al Mazza contro il sorprendente Pontedera deve vincere. Tornano a disposizione Fiordaliso e Collodel, in dubbio Rao e Maistro.

12 novembre 2023
Spal, una serata per svoltare. Servono punti e autostima
Spal, una serata per svoltare. Servono punti e autostima

Si torna al Mazza a 72 ore di distanza dal match di Coppa Italia con la Lucchese, ma la posta in palio stasera è molto più importante. Ballano punti pesanti allo stadio di corso Piave, dove dall’inizio del campionato i biancazzurri hanno vinto soltanto due volte contro Vis Pesaro e Sestri Levante. L’avversario di turno è tra i più impegnativi in assoluto, non tanto per il blasone della società o il valore della squadra, ma perché da un mesetto il Pontedera ha letteralmente spiccato il volo, centrando cinque risultati utili di fila (tre vittorie e due pareggi) che l’hanno proiettato in zona playoff dopo una partenza complicata. Il gruppo a disposizione di Canzi non presenta nomi di spicco né individualità di altissimo livello, ma centrare l’obiettivo minimo fissato dal club (conservare la categoria) sembra poco più di una formalità e i granata possono serenamente puntare a qualcosa di più importante. Anche il Pontedera è reduce da un incontro di Coppa Italia disputato giovedì scorso, ma a differenza della Spal si è qualificato al turno successivo chiudendo peraltro i conti al termine dei tempi regolamentari (1-2 sul campo del Novara).

Sono cinque i punti che separano in classifica le squadre di Canzi e Colucci, quest’ultimo alle prese coi soliti problemi di formazione legati agli infortuni. Tornano a disposizione Fiordaliso e Collodel, ma a quanto pare sono in dubbio Rao e Maistro. È chiaro che in una situazione di emergenza come questa il tecnico chiederà ai propri giocatori di stringere i denti, quindi fino all’ultimo si proverà a recuperarli. Naturalmente tra i pali tornerà Alfonso, con Bruscagin, Valentini e Tripaldelli terzetto difensivo. Il debutto di Bassoli è stato positivo, però dopo la lunga inattività è difficile pensare di rivederlo subito in campo dopo i 90 minuti disputati in Coppa Italia. Sulla destra dovrebbe toccare a Rao: in caso di forfait, spazio ad uno tra Fiordaliso e Orfei. Sulla corsia opposta agirà Celia, con Contiliano, Bertini e Collodel in linea mediana. E Maistro a supporto di Antenucci in attacco. Se il centrocampista di Porto Tolle non riuscirà a recuperare, una maglia da titolare potrebbe finire sulle spalle di Rosafio. Entusiasmo e fiducia nei confronti della squadra sono ai minimi termini, ma bisogna continuare a credere in una svolta, per riportare un pizzico di fiducia e serenità a tutto l’ambiente.

Stefano Manfredini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su