Ternana beffata su rigore. Il Sudtirol pareggia al 94’

I rossoverdi sbloccano la gara al "Liberati" con Casasola nel primo tempo. Allo scadere segna Casiraghi e le fere rimandano ancora la prima vittoria. .

24 settembre 2023
Ternana beffata su rigore. Il Sudtirol pareggia al 94’

Ternana beffata su rigore. Il Sudtirol pareggia al 94’

TERNANA

1

SUDTIROL

1

TERNANA (3-5-2): Iannarilli, Diakite, Capuano, Mantovani, Casasola (36’ st Sorensen), Luperini, Labojko (31’ st Marginean), Favasuli (23’ st Pyyhtia), Corrado, Falletti (36’ st Dionisi), Raimondo (31’ st Favilli). A disp.: Brazao, Celli, De Boer, Viviani, Distefano, Travaglini, Lucchesi. All. Lucarelli

SUDTIROL (4-5-1): Poluzzi, Giorgini, Vinetot, Masiello, Davi (36’ st Lunetta), Ciervo (1’ st Rover), Tait, Lonardi (44’ st Cisco), Broh (1’ st Pecorino), Casiraghi (51’ st Peeters), Odogwu. A disp.: Drago, Cagnano, Ghiringhelli, Cuomo, Rauti, Shiba, Kopler. All. Bisoli

Arbitro: Tremolada di Monza

Ret: 23’ pt Casasola, 49’ st Casiraghi (rig)

NOTE: Spettatori 3.909 (35 ospiti). Ammoniti: Capuano, Casiraghi, Labojko, Luperini. Angoli: 5 a 7. Recupero: 1’ e 8’

TERNI - Anche contro il Sudtirol c’è un finale amaro. La Ternana viene raggiunta in pieno recupero dopo aver controllato senza patemi la gara, ad eccezione della doppia parata miracolosa di Iannarilli su Lunetta poco prima del pareggio ospite, poi materializzatosi col rigore trasformato da Casiraghi sul quale i rossoverdi hanno protestato a lungo. La vittoria, dunque, continua ad essere un miraggio per la squadra rossoverde che non vince dal 16 aprile scorso, e c’è il forte rammarico di aver ancora perso lungo la strada punti preziosi. Le fere passano in vantaggio al 23’ grazie a Casasola, che infila la porta avversaria con un colpo di testa in area su assist di Falletti direttamente da calcio d’angolo, e la debole reazione degli ospiti arriva al 31’ con Casiraghi ma il suo tiro dal limite si perde di molto a lato alla destra di Iannarilli. Nella ripresa Bisoli prova ad alzare il baricentro della sua squadra ma è la Ternana a rendersi più pericolosa, sfiorando al 21’ il raddoppio con Corrado la cui conclusione da fuori area si perde di poco a lato. Corrado ci riprova al 27’, stavolta dentro l’area, ma il suo tiro trova il muro di Giorgini che respinge, e poi al 42’, però nell’occasione Poluzzi salva in uscita sul terzino rossoverde. Il finale di gara delle fere, come era accaduto la settimana scorsa a Como, è ancora da incubo e scandito da una serie di ingenuità. Il Sudtirol, infatti, sfiora il pareggio al 46’ con le due conclusioni ravvicinate di Lunetta respinte da Iannarilli, e poi lo agguanta al 49’ sul penalty trasformato da Casiraghi, capocannoniere della Serie B, concesso per un intervento in area di Pyyhtia ai danni di Cisco sul quale l’arbitro non ha avuto esitazioni. Al triplice fischio finale Lucarelli abbandona subito il campo calciando violentemente la bandierina del corner, emblema della rabbia rossoverde per un’altra cocente delusione maturata a un passo dal traguardo.

Massimo Ciaccolini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su