Vis Paganini c’è, Bove e Palomba vicini

Ufficiale l’ingaggio dell’ex Frosinone. Il 15 luglio ritrovo al Benelli, l’11 agosto alle 21 esordio di Coppa Italia in casa contro l’Arezzo

5 luglio 2024
Vis Paganini c’è, Bove e Palomba vicini

Vis Paganini c’è, Bove e Palomba vicini

Paganini c’è. La Vis ufficializza il primo colpo di mercato e porta a Pesaro un giocatore che alzerà il tasso tecnico e quello di esperienza. Trentuno anni appena compiuti, Paganini ha vissuto con il Frosinone la fantastica cavalcata fino alla massima serie: 26 gare e tre gol in C1 nel 2013-14, quindi 29 partite e 4 reti l’anno dopo in B, poi il grande salto in A nel 2015-16 (26 gare e 2 gol) e il ritorno B la stagione successiva (18 presenze e 2 reti). Con il Frosinone ha in seguito disputato altri tre campionati: 18 presenze e 3 gol in B (2017-18), 14 presenze e 2 gol in A (2018-19), 24 presenze e 5 gol la stagione successiva in B. Quindi due campionati al Lecce in B (27 presenze un gol), il passaggio all’Ascoli a febbraio 2022 (12 presenze in B) e due anni in C, il primo alla Triestina nel torneo 2022-23 (32 presenze e 3 gol) e l’anno scorso al Latina (34 gare e 2 reti). Un giocatore che ha tempi e qualità, esperienza e duttilità, caratteristiche che Stellone, che lo ha avuto con sé al Frosinone, conosce molto bene. Il mercato biancorosso continua. La Vis pare avere effettuato lo stacco decisivo nei confronti del Rimini su Bove, difensore centrale con lunga militanza in C, nell’ultima stagione a Crotone. Così come potrebbe essere biancorosso a breve anche un altro giocatore inseguito in questa estate, ovvero il difensore centrale dell’Olbia, appena retrocessa, Palomba: vent’anni, ha anche trascorsi nelle Nazionali under 18, 19 e 20.

Ci sono in piedi anche due trattative ma non sono facili, a causa della concorrenza e dei prezzi che potrebbero di conseguenza alzarsi. E’ il caso di Niang su cui la Vis aveva messo gli occhi addosso all’indomani della retrocessione della Fermana, ma la velocità e la capacità di saltare l’uomo dell’esterno hanno acceso gli appetiti anche di squadre di categoria superiore. Stesso discorso per Orellana, con cui la Vis avrebbe raggiunto un accordo di massima sul piano economico e della durata del contratto, ma anche in questo caso ci sono sirene che arrivano da altre blasonate squadre di C. Di conseguenza non è stato ancora messo nero su bianco tra il talentuoso trequartista della Varesina (serie D) e Pesaro. Servirà tempo, ma l’alternativa non manca perché la Vis e Stellone puntano molto anche su Gambino, di rientro dal prestito, altro giocatore di talento. Zagnoni invece va al Carpi. Quanto agli esuberi, Marcandella verso l’Union Clodiense, Loru è vicino al Messina, Gavazzi sta trattando la risoluzione, mentre per Cusumano è tutto fermo.

Ritiro. La Vis si ritroverà il prossimo 15 luglio al "Benelli", mentre il ritiro vero e proprio a Cingoli, all’hotel Tetto delle Marche, comincerà il prossimo 19 luglio per terminare il 3 agosto.

Coppa Italia. La Vis esordirà in casa domenica 11 agosto alle 21 contro l’Arezzo: gara a eliminazione diretta, in caso di parità tempi supplementari e quindi rigori. I biancorossi sono stati inseriti nel gruppo 3 che prevede questo calendario. Sabato 10 agosto ore 18: Pontedera-Pianese; ore 21: Giugliano-Campobasso e Ternana-Casertana. Domenica 11 agosto alle 21: Ascoli-Gubbio; Pineto-Pescara e Latina-Perugia.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su