Alla corsa con la maglia vintage Sammontana. L’omaggio del runner nei giorni del Tour

Il runner Roberto Vinciguerra ha sorpreso tutti alla partenza del Trofeo “Sagra Campagnola” di Sammontana indossando una maglia vintage di lana degli anni '70, omaggiando la storia e le gesta del ciclismo locale.

2 luglio 2024
Alla corsa con la  maglia vintage Sammontana. L’omaggio del runner nei giorni del Tour

Alla corsa con la maglia vintage Sammontana. L’omaggio del runner nei giorni del Tour

Nei giorni precedenti al 20° Trofeo “Sagra Campagnola” di Sammontana l’aveva annunciato e, a conti fatti, ha mantenuto la promessa. Il runner Roberto Vinciguerra de “Il Ponte Scandicci”, collaboratore della redazione sportiva fiorentina de La Nazione, ha sorpreso tutti alla partenza della “classica” estiva di Sammontana presentandosi al via con una maglia vintage di lana nonostante l’alta temperatura. L’atleta scandiccese ha percorso gli 8 km del tracciato con la maglia originale degli anni ’70 della squadra di ciclismo della Sammontana. Le motivazioni sono state diverse: un tributo alla prima partenza della storia del Tour de France dall’Italia; rievocare il nome del piccolo paese (e in particolare quello della sua fattoria) vicino a Montelupo, diventato famoso nel mondo grazie all’azienda creata dalla famiglia Bagnoli; l’onorare al meglio le gesta del grande Franco “cuore matto” Bitossi, eroe “locale” delle due ruote che, nel 1973, indossò proprio la divisa della Sammontana nel primo anno da professionista della squadra empolese. Insomma, una sudata da… altri tempi per Vinciguerra, che ha voluto onorare al meglio una maglia dall’ alto significato per lo sport empolese e nazionale negli anni ’70 e ’80.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su