Grottazzolina Dopo il settimo sigillo è delirio

La Yuasa fa sognare. Un momento tra i più prestigiosi in assoluto nella sua storia. Coach Ortenzi: "I primi due set davvero ad altissimo livello" .

21 novembre 2023
Grottazzolina Dopo il settimo sigillo è delirio

Grottazzolina Dopo il settimo sigillo è delirio

Yuasa "settebellezze", "una sola squadra al comando", "la capolista se ne va". Poco cambia. Ognuno può cucire addosso a questo gruppo lka frase migliore per descrivere un momento straordinario, tra i più alti in assoluto della oltre cinquantennale storia del volley di Grottazzolina. Il successo al quarto set contro Brescia regala anche un discreto margine sulle dirette inseguitrici e alimenta un entusiasmo già strabordante in un Pala Grotta sempre gremito e trascinante.

Felice anche dellka prestazione con Brescia coach Massimiliano Ortenzi: "Secondo me abbiamo fatto i primi due set davvero ad altissimo livello - le sue parole - siamo riusciti a metterli in difficoltà nonostante Brescia avesse tutte le armi per stare dentro la partita. Abbiamo avuto numeri straordinari in attacco, risolvendo tutte le situazioni di palla difficile con grande regolarità e grandissima efficienza. Poi nel terzo set abbiamo pagato qualche errore di troppo in attacco e al servizio. Nel quarto eravamo sotto di tre, siamo tornati a battere su grandi livelli, abbiamo trovato un grande turno con Marchiani e l’abbiamo rimessa in piedi. Nel punto a punto finale devo dire che i ragazzi sono stati encomiabili perché Brescia era in palla, sia con Klapwijk che con Gavilan, stavano giocando molto anche al centro, abbiamo saputo soffrire anche stavolta e ce la siamo portata a casa. I ragazzi stanno dimostrando grande maturità per ora da questo punto di vista, nel fare lo switch quando serve e nel rimanere sempre aggrappati al match anche quando si commettono errori brutti, sopportandoli da squadra". Sugli scudi proprio la prestazione di Manuele Marchiani, in assoluto tra i migliori: "Sicuramente avere altri sei compagni che aiutano e soprattutto sono capaci di decidere la partita con una giocata mi aiuta molto a stare tranquillo e gestire in maniera ottimale. Brescia è una signora squadra, la mettono sulla tecnica ma anche sull’agonismo, soprattutto in un palazzetto come il nostro dove non hanno solo 6-7 avversari ma un intero pubblico. Giocare in un palas così è un grande spettacolo, un supporto continuo. Da quando sono qui è stato sempre un crescendo, i risultati aiutano, i tifosi ci aiutano e dunque speriamo di continuare così. Prima della gara la M&G Scuola Pallavolo è stata premiata dal Presidente Fipav regionale Fabio Franchini col Marchio di Qualità Argento per il settore giovanile, fiore all’occhiello per il volley grottese: "Siamo orgogliosi di essere tra le prime tre squadre della regione, la serie A qui veramente appartiene a tutti e non è un modo di dire. A fine match ci sono 50 ragazzini in campo a giocare, questo è il nostro valore aggiunto, che non deve mai mancare e che deve essere il faro che ci guida in ogni scelta".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su