Hockey A2: il dopo derby CGC-CAMAIORE. Orlandi: "Da non credere». Biancucci: "Chiediamo scusa»

Questo articolo descrive la vittoria della squadra di Orlandi per 6-3 contro il Cgc, portandola al primo posto solitario nel gruppo C di coppa Italia di A2. Biancucci commenta la partita, sottolineando l'imbarazzante primo tempo della sua squadra, che ha portato a nervosismo, espulsioni e tiri diretti sbagliati.

16 novembre 2023

Il derby fra Cgc e Rotellistica Camaiore, vinto dagli ospiti per 6-3, proietta la squadra di Orlandi al primo posto solitario a punteggio pieno nel gruppo C di coppa Italia di A2 e ridimensiona, almeno per il momento perchè siamo pur sempre a inizio stagione, il ruolo di quella di Biancucci. Anche se probabilmente con una diversa direzione arbitrale la partita si sarebbe svolta su binari diversi perchè le otto espulsioni (una definitiva) sono apparse un po’ eccessive. "Tutto bene, – commenta Alberto Orlandi, allenatore vittorioso – siamo contenti. E’ stata una partita intensa e i miei sono stati bravi a fare quello che non avevamo previsto, perchè non mi aspettavo che il Cgc ci pressasse. Abbiamo rivisto l’aspetto tattico e i ragazzi si sono adattati. Ancora non abbiamo fatto niente, ma i ragazzi mi seguono. Vincere sulla pista del Cgc era impensabile un mese fa".

Sull’altro fronte queste le parole di Raffaele Biancucci: "Abbiamo disputato un primo tempo imbarazzante e non si può regalare un tempo a una squadra organizzata e con giocatori di livello. Sotto di tre reti è diventato molto complicato provare a recuperare, da qui nervosismo, rigori e tiri diretti sbagliati, espulsioni e la partita finisce male. Non cerco scuse, ma venivamo da due settimane in cui prima abbiamo perso allenamenti per l’allerta meteo e poi abbiamo dovuto fare a meno di due elementi. Queste cose quando giochi contro un avversario organizzato pesano e si vedono. C’è da vergognarsi e da scusarci perchè, soprattutto nel primo tempo, non siamo stati degni della maglia".

G.A.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su