Pallamano Serie A Gold. Carpi, mal di trasferta. È il quinto ko su cinque

I bianconeri non sfigurano sul campo del Merano, ma rimediano una sconfitta contro un’altra big.

19 novembre 2023
Carpi, mal di trasferta. È il quinto ko su cinque

Carpi, mal di trasferta. È il quinto ko su cinque

Arriva la quinta sconfitta su 5 trasferte per la Pallamano Carpi in Serie A Gold ma ancora una volta i bianconeri figurano bene a Merano, sul, campo di una ’big’ che si impone per 39-36. Come già contro la capolista Conversano sette giorni prima, Carpi ha un ottimo impatto sul parquet di una delle candidate ai playoff e dopo lo 0-2 in avvio mette anche la freccia sul 6-5 al 10’ quando Sortino sfonda da sinistra. Si gioca sul filo del pareggio (9-9 al 16’) anche perché Jurina è in serata di grazia e sbarra la strada ai meranesi. Solo al 26’ Merano piazza il primo vero scatto andando sul massimo vantaggio di 5 reti (19-14) sfruttando le troppe palle perse da Carpi che poi si riavvicina fino al 20-16 del riposo. Nella ripresa Merano tiene sempre a distanza i ragazzi di Serafini mantenendo fra i 3 e i 5 gol di margine e solo alla fine Carpi rimonta fino al -3.

CARPI: Jurina, Monzani 1, Serafini S., Soria 5, Nocelli 4, Carabulea, Cioni 1, Coppola, Quaranta, Damjanovic 7, Errico 5, Sortino 5, Mougits 8, Mejri. All. D. Serafini.

Le altre gare: Pressano-Sassari 26-31, Cingoli-Rubiera 31-29, Conversano-Albatro 31-30, Eppan-Fasano 26-33, Trieste-Bozen 29-35, Brixen-Cassano 32-29.

Classifica: Fasano, Conversano e Brixen 16, Bozen 15, Cassano e Merano 12, Sassari 11, Albatro e Cingoli 6, Carpi, Eppan e Trieste 4, Rubiera e Pressano 1.

SERIE B. La Carpine conferma tutte le sue ambizioni sbancando 35-30 anche Nonantola nella 7^ giornata, in cui riposava Modena. Per i giallorossi, che infilano così la sesta vittoria di fila, un successo che permette di restare al 2° posto a -1 dall’Estense Ferrara che non ha problemi a regolare lo Sportinsieme per 29-23 con la settima vittoria su 7 gare. La gara è da subito vibrante e la Carpine con un. Break di 6-0 dal 14’ al 21’ del primo tempo scava il primo solco contro un avversario incerottato volando sul 15-7, preludio all’11-19 con cui si chiude la prima frazione. Nella ripresa la squadra del grande ex Montanari amministra subendo solo nel finale il ritorno del Rapid.

Davide Setti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su