Ultima chiamata Un derby che vale doppio

Il Prato deve vincere per risalire in classifica e dare una soddisfazione ai tifosi. Ma dopo l’alluvione sugli spalti non ci saranno coreografie

15 novembre 2023
Ultima chiamata Un derby che vale doppio

Ultima chiamata Un derby che vale doppio

Derby in tono minore, almeno sugli spalti, fra Prato e Pistoiese. I gruppi organizzati di tifosi arancioni non saranno presenti in polemica con la capienza ridotta a soltanto 100 spettatori ospiti e anche i tifosi biancazzurri, tramite un comunicato stampa della Curva Ferrovia Matteo Ventisette, hanno preannunciato che non ci saranno coreografie e striscioni nella curva locale. "Siamo molto vicini a tutta la Toscana colpita e a chi ancora vive il dramma di aver perso molto, se non tutto. Purtroppo, oltre alla causa che tutti conoscono, che ha fatto piangere i morti e che ancora flagella molte famiglie di nostri concittadini, siamo venuti a conoscenza anche di una problematica che riguarda il Lungobisenzio e che si ripercuote su noi tifosi. Un derby senza la tifoseria ospite non è la stessa cosa per noi Ultras, ma va a discapito di tutto lo spettacolo che poteva esserci. Capiamo bene la loro scelta e anche noi avremmo fatto lo stesso se avessimo dovuto scegliere 100 dei nostri". E poi una stoccata all’amministrazione: "Non capiamo come la capienza possa essere stata ridotta da quest’anno, visto che lo stadio è nella stessa situazione della passata stagione. La nostra speranza è che venga presa il prima possibile in mano questa situazione e soprattutto che venga risolta". Tornando a parlare di campo, quello di stasera sa un po’ di ultimo treno per il Prato di Novelli, che deve assolutamente ritrovare la vittoria per allontanarsi dalla zona play out e raggiungere gli arancioni a quota 15 punti. "Dobbiamo finalizzare e concretizzare meglio le occasioni che creiamo e avere più attenzione nei piccoli dettagli che alla fine determinano le partite. E’ una partita che fornisce tantissimi stimoli – commenta il tecnico Raffaele Novelli –. Servirà una partita intensa sotto l’aspetto mentale e fisico. Deve essere un piacere poter giocare questo derby e andare a cercare quella determinazione che ci deve consentire di ripartire e di uscire da un periodo non esaltante, se si guarda soltanto ai punti portati a casa. A volte dobbiamo essere meno belli e più concreti. La prestazione, che c’è sempre stata, non basta". Assenti quasi sicuri nelle fila pratesi Gori e Monticone. Il resto della rosa è a disposizione. Nel 4-3-3 abituale dei biancazzurri Fogli in porta. Difesa a quattro con Stickler (o Vitale), Angeli, De Pace, Casucci (o Lambiase). A centrocampo Trovade, Cela e Gemignani, con Piccoli pronto a subentrare. In avanti uno fra Addiego Mobilio e Marangon, con Tedesco e Oliverio.

L.M.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su