A Trento sarà pioggia di canestri. La Unahotels ha il talento per il blitz

La squadra con la migliore percentuale al tiro da 3 (40,3) sfida la terza con Galloway e compagni a 39,4

di GABRIELE GALLO -
5 novembre 2023
A Trento sarà pioggia di canestri. La Unahotels ha il talento per il blitz

A Trento sarà pioggia di canestri. La Unahotels ha il talento per il blitz

Una cosa è certa: gli spettatori che si siederanno oggi alla Blm Arena per assistere al match tra Trento e Unahotels quantomeno si divertiranno parecchio. Perché in questa prima fase di campionato, atesini ed emiliani hanno messo in mostra un gioco spumeggiante, fatto di velocità, ampio uso del tiro da 3, giocate spettacolari. Si profila quindi un match ad alto punteggio dove i due team (appaiati al terzo posto in classifica assieme a Brescia) stando all’andamento delle scorse partite, si sfideranno per segnare un canestro in più piuttosto che subirne uno in meno. E non potrebbe essere altrimenti quando a fronteggiarsi sono la squadra con la migliore percentuale al tiro da 3, ovvero Trento col 40,3%, e la terza, Reggio. Galloway e compagni si sono finora attestati a un pregevole 39,4%, col cecchino Usa a bucare la retina con un ottimo 42,1%. Per contro Trento può contare sul più preciso realizzatore dalla lunga: Grazulis, che va a segno col 48,4%. A lui, ma anche al 20enne folletto Ellis, dovrà prestare parecchia attenzione la truppa di Priftis. Che si palesa all’odierna partita, di fatto il primo vero test contro una squadra di pari livello e con identiche ambizioni di playoff, dopo una settimana non semplice dal punto di vista degli allenamenti. I biancorossi l’hanno infatti affrontata con alcuni elementi reduci da fastidiose influenze. Tuttavia in panchina si siederanno tutti e proveranno a mettere il loro mattoncino; ad eccezione di Uglietti, che tiferà per i compagni ma la cui frattura al mignolo lo costringerà ai box oggi e, con tutta probabilità, anche nella sfida casalinga di domenica contro Pistoia. Per tentare il blitz in Trentino capitan Vitali (foto) e soci proveranno ad utilizzare le loro armi più temibili: il talento diffuso, la mira di Galloway, la verve di Weber e l’immensa, seppur discontinua, classe di Hervey. La cui prestazione, assieme alla lotta sotto canestro tra Faye e Atkins, dalla parte reggiana, e Biligha con Cooke, su quella avversaria, sarà probabilmente l’ago della bilancia del match.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su