Andrea Costa. Drocker infortunato, c’è il derby con l’Orasì

Senza l'apporto di Gianmarco Drocker, l'Andrea Costa affronterà il derby con Ravenna. Il rientro di Alex Ranuzzi e l'aumento delle responsabilità degli altri esterni potrebbe compensare l'assenza di Drocker. L'Andrea Costa è sulla strada giusta, ma dovrà essere brava a limitare Mitja Nikolic e l'alta qualità di Ravenna.

di LUCA MONDUZZI -
12 novembre 2023
Drocker infortunato, c’è il derby con l’Orasì

Drocker infortunato, c’è il derby con l’Orasì

Sarà senza l’apporto di Gianmarco Drocker l’Andrea Costa che oggi pomeriggio affronterà il derby con Ravenna. Una distorsione alla caviglia rimediata nell’allenamento di mercoledì costringerà ai box il play-guardia per un paio di settimane (out anche per la trasferta di Roseto) lasciando i biancorossi senza il suo principale costruttore di gioco. Nota lieta è il rientro di Alex Ranuzzi (da lunedì dottore in Scienze Motorie) già oggi (palla a due alle 18 arbitri Di Luzio e Marenna) contro l’Orasì. "Veniamo da una settimana non semplice dal punto di vista fisico, perché oltre alla scavigliata di Drocker hanno avuto difficoltà anche i ragazzi aggregati – commenta coach Emanuele Di Paolantonio (foto Isolapress) –. Senza Drocker ci manca un palleggiatore in un ruolo in cui è difficile adattare qualcuno. Abbiamo provato qualcosa di diverso, e come la squadra non ha fatto pesare l’assenza di Ranuzzi, così dovrà fare anche con lui". Sul piano del gioco di certo aumenteranno le responsabilità degli altri esterni, su tutti Aukstikalnis. "Lui dovrà darci qualcosa in più, così come Fazzi, Sorrentino o Corcelli che possono andare in quel ruolo. Senza contare che anche Marangoni, che finora ha giocato molto da quattro per l’assenza di Ranuzzi, può riempire il buco sugli esterni". Reduce da due vittorie nelle ultime tre gare ravvicinate, l’Andrea Costa pur se incerottata è sulla strada giusta.

"Avere vinto due partite delle ultime tre ci aiuta a stare in palestra in un certo modo. Certo sarei stato più tranquillo se ci fossimo allenati al completo, ma per tre settimane non ci sono altri turni infrasettimanali, così avremo modo di allenarci e recuperare chi non c’è".

Guardando a Ravenna occhio al lungo Mitja Nikolic ma non solo. "Un giocatore che nei momenti importanti ha la palla in mano, ha grandissime qualità e ha tanta esperienza di A2 e dovremo essere bravi a limitarlo non solo individualmente ma di squadra. Magari chiedo informazioni a suo fratello che ho allenato l’anno scorso (Aleksej, play lo scorso anno a Brescia). Ravenna ha un rendimento altissimo, avranno voglia dei due punti, la stessa che dobbiamo avere noi, anche con l’aiuto del nostro pubblico".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su